Nikkei 225 al test della resistenza statica

A
A
A
di Finanza Operativa 14 Marzo 2017 | 17:00

L’indice Nikkei 225 è di nuovo salito fino a testare inzona 19.600 punti la resistenza statica che da metà dello scorso mese di dicembre impedisce ai corsi di proseguire nell’uptrend di fondo iniziato a metà luglio dello scorso anno. Di cruciale importanza quindi per assistere a un ulteriore rialzo è la conferma del sorpasso di questo ostacolo, livello oltre il quale dal punto di vista tecnico i successivi target sono individuabili in prima battuta a ridosso della soglia psicologica dei 20.000 punti e poi in zona 20.620/20.950, sui top del 2015.

Cruciale però la tenuta di quota 19.430 (stop loss), livello al di sotto del quale il paniere giapponese andrebbe a chiudere il gap rialzista aperto a 19.350 il 10 marzo e, se nemmeno questo livello si dovesse dimostrare un valido sostegno, il successivo target diventerebbe quota 19.240, dove al momento transitano la media mobile a 50 sedute e il supporto dinamico ascendente di medio termine.

Clicca sul grafico per ingrandirlo

Nikkei

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, ecco perchè il Giappone torna a essere interessante

Mercati, Giappone ancora alle prese con la deflazione. I target e gli Etf sul Nikkei

Asset allocation: le chicche del Giappone

NEWSLETTER
Iscriviti
X