Agricoltura Usa in allarme: Trump taglia gli stanziamenti all’Usda

A
A
A
di Finanza Operativa 23 Marzo 2017 | 14:00

Come riportato dall’Informatore Agrario, il rapporto tra la Casa Bianca e il mondo agricolo Usa, che tra gli altri ha sostenuto con convinzione l’elezione  di Trump, sta iniziando a traballare. Comunità rurali e lobby agricole hanno infatti dovuto ingoiare un altro boccone amaro dopo il via libera di Washington al disegno di legge di bilancio e il taglio degli stanziamenti all’Usda, il Dipartimento dell’Agricoltura americano.

Nel dettaglio, a suscitare i malumori era già stata, a gennaio, la scarsa attenzione dell’amministrazione Trump alle esigenze del settore, penalizzato dai bassi prezzi delle commodity agricole e da un drastico calo dei redditi nelle campagne. A peggiorare la situazione è stata nei giorni scorsi la proposta di budget per l’esercizio finanziario 2018, il primo di Trump, che ha introdotto un taglio vigoroso alle spese di diversi enti federali, a esclusivo vantaggio di quelle militari.
E, come suddetto, nella lista dei danneggiati c’è anche l’Usda, che nella proposta dell’Amministrazione dovrebbe rinunciare, a partire dall’anno prossimo, al 21% degli attuali stanziamenti, passando dai 22,6 miliardi attuali a 17,9 miliardi di dollari.
Non è chiaro ancora quali saranno gli uffici che subiranno i maggiori alleggerimenti, ma la principale preoccupazione – sostengono le organizzazioni degli agricoltori – è il rischio di un peggioramento della qualità del servizio fornito ai produttori.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti