Agricoltura Usa in allarme: Trump taglia gli stanziamenti all’Usda

A
A
A
di Finanza Operativa 23 Marzo 2017 | 14:00

Come riportato dall’Informatore Agrario, il rapporto tra la Casa Bianca e il mondo agricolo Usa, che tra gli altri ha sostenuto con convinzione l’elezione  di Trump, sta iniziando a traballare. Comunità rurali e lobby agricole hanno infatti dovuto ingoiare un altro boccone amaro dopo il via libera di Washington al disegno di legge di bilancio e il taglio degli stanziamenti all’Usda, il Dipartimento dell’Agricoltura americano.

Nel dettaglio, a suscitare i malumori era già stata, a gennaio, la scarsa attenzione dell’amministrazione Trump alle esigenze del settore, penalizzato dai bassi prezzi delle commodity agricole e da un drastico calo dei redditi nelle campagne. A peggiorare la situazione è stata nei giorni scorsi la proposta di budget per l’esercizio finanziario 2018, il primo di Trump, che ha introdotto un taglio vigoroso alle spese di diversi enti federali, a esclusivo vantaggio di quelle militari.
E, come suddetto, nella lista dei danneggiati c’è anche l’Usda, che nella proposta dell’Amministrazione dovrebbe rinunciare, a partire dall’anno prossimo, al 21% degli attuali stanziamenti, passando dai 22,6 miliardi attuali a 17,9 miliardi di dollari.
Non è chiaro ancora quali saranno gli uffici che subiranno i maggiori alleggerimenti, ma la principale preoccupazione – sostengono le organizzazioni degli agricoltori – è il rischio di un peggioramento della qualità del servizio fornito ai produttori.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche: ora Credit Suisse potrebbe tagliare i bonus

Petrolio, l’Opec+non riduce i tagli. Le previsioni di Equita

L’effetto di SuperMario sui bond governativi. I nuovi corporate sotto la lente

NEWSLETTER
Iscriviti
X