Aim Investor Day 2017, la selezione di FinanzaOperativa

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 6 Aprile 2017 | 16:00

Modelleria Brambilla, forte di un rialzo di oltre il 20% da inizio anno, si presenta all’Aim Investor Day attraverso Gabriele Bonfiglioli, ad della società, che ha affermato: “Il mercato dell’automotive continuerà a crescre a livello globale, ma in Europa la crescita sarà al rallenty e alquanto volatile. I nostri prodotti d’eccellenza ci consentono però di proseguire ad essere dei drivers, anche attraverso il nostro nuovo stabilimento, all’avanguardia con le più moderne tecnologie”.

“Certo, la marginalità resta un fattore critico nell’automotive – avverte Bonfiglioli – ma i progetti di diversificazione nella ricerca di nuovi materiali green permetteranno di far crescere in modo regolare la nostra azienda”. Modelleria Brambilla è attiva nella produzione di teste cilindri e basamenti motore per il settore dell’automotive. Attualmente il rendimento del dividendo del titolo è dello 0,93 per cento.

Clabo da inizio anno registra un rialzo a Piazza Affari di oltre il 90%. L’ad Pierluigi Bocchini sottolina che: “Abbiam0 di recente rafforzato la nostra presenza sul mercato asiatico con l’acquisizione di Easy Best (priva di debito), e modernizzato il nostro stabilimento di Jesi. La chiave di sviluppo sarà la ricerca di una maggiore efficienza energetica dei nostri prodotti, anche attraverso la domotica”. Bocchini non esclude poi una prossima espansione in Sud America con possibili acquisizioni di partner locali.

Clabo è tra i leader mondiali nella produzione di banconi refrigerati per gelaterie e pasticcerie. A maggio, secondo quanto dichiarato da Bocchini, la società presenterà una revisione del piano industriale al 2020. L’attuale dividend yield sfiora il 3 per cento.

Maurizio Schiavo, ad di Giorgio Fedon, segnala che “Abbiamo sviluppato nuovi prodotti di pelletteria, dai borselli per uomo alle borse da donna e agli astucci per gioelli ed orologi e nuovi punti vendita in una serie di importanti aeroporti nei diversi continenti (previste nuove aperture quest’anno). Il 75% del nostro fatturato arriva dall’estero, realizzato attraverso accordi commerciali con grandi marchi attivi nella fabbricazione e distribuzione di occhiali. Il 25% arriva invece dal retail con la vendita diretta delle nostre produzioni.

Giorgio Fedon è leader nella produzione di astucci per occhiali. Il dividend yield è del 2,80 per cento. Da inizio anno il titolo segna un ribasso i circa il 2,7 per cento.

Dennis Masetti, presidente di Blue Financial Communication: “Siamo attivi in primis nell’informazione al risparmio gestito (30 consulenti attivi e 150 mila iscritti all’albo). Il modello di business dell’informazione finanziaria che passa dal cartaceo sta diventando sempre più obsoleta, nonostante ciò la pubblicità paga di più questo modello piuttosto che l’online. E noi abbiamo un’offerta combinata”.

“Ci stiamo poi concentrando sul fintech, assistendo banche e altri intermediari finanziari con siti, magazine, newsletter ed eventi”. Non solo. “La grande sfida futura è andare nel B2B creando una comunità per creare reputation”. Nell’ambito degli eventi abbiamo lo scorso anno acquisito la società che organizza l’ItForum di Rimini e Masetti e lanciato Gooruf, che mira a diventare il social network della finanza, gestito dai produttori stessi (circa 250). BlueAdvisor è poi una piattaforma studiata in funzione della MifidII per il consulente finanziario. Da inizio anno il titolo ha accusato un ribasso del 16,8% e l’azienda non da dividendo.

Cover 50, attraverso l’ad Edoardo Fassino sottolinea che: “I nostri pantaloni hanno, tra i personaggi famosi a livello mondiale, vestito anche Obama. L’Italia mantiene una quota del 65% in ottica distribustriva, ma solo perchè, il nostro paese è un caso particolare. L’estero è molto importante e, in quest’ottica, speriamo che le politiche di Trump non ci giochino qualche brutto scherzo, visto che puntiamo molto sugli States dove abbiamo aperto di recente uno showroom e dove puntiamo sul lancio del nostro marchio”.

Da inizio anno il ttolo accusa un ribasso del 35% circa ma vanta un dividend yield del 5,4 per cento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azioni Aim, Portobello: presto nuovi investimenti per crescere ulteriormente

Promotica debutta sul mercato Aim Italia

TrenDevice, esempio vincente di economia circolare. L’intervista all’ad Alessandro Palmisano

NEWSLETTER
Iscriviti
X