Il lato sexy della Volatilità

A
A
A
di Finanza Operativa 13 Aprile 2017 | 14:00

A cura di Daniele Bernardi, Ad Diaman Scf
Avete mai visto un fondo con 4,2 di indice di Sharpe? Un fondo no ma un ETF io l’ho visto, proprio questa sera! La prova è nell’immagine sotto, una schermata di Bloomberg che parla di un ETF con codice SVXY (non proprio SEXY ma quasi).
LIMITE DI RAPPORTO RENDIMENTO RISCHIO. Molti anni fa sono stato ad una conferenza a Londra che parlava di Hedge Fund, dove una società proponeva un indicatore di rischio che era in grado di intercettare i fondi truffa come quello di Madoff (anche se era il 2006 e Madoff non era stato ancora mascherato…) che si basava per semplificare sul concetto che un fondo che ha l’indice di Sharpe superiore a 2 deve considerarsi molto pericoloso, e quindi deve essere sottopesato all’interno del portafoglio di investimento.
OGGI CI SONO SCARSI RENDIMENTI E ALTA VOLATILITA’. E’ da molto tempo che si fa fatica a trovare fondi strutturalmente sopra l’1 di Indice di Sharpe, figuratevi la mia sorpresa questa sera (venerdì 31 marzo) quando ho visto che l’ETF SVXY della società Proshares, distribuito unicamente negli Stati Uniti, oltre ad un rendimento stratosferico ha anche un rapporto così elevato tra il rendimento ottenuto e la volatilità sostenuta per poterlo ottenere.

Come è possibile che un ETF possa ottenere un rendimento del genere? Su quale asset class investe? perché non è famosissimo?
IL FRATELLO POVERO. Questo ETF l’ho scoperto alcuni anni fa, quando stavo studiando il suo fratello gemello più sfortunato che invece di crescere molto perde sistematicamente una montagna di soldi:

Questo ETF in cinque anni ha perso circa il 98% del proprio valore, ma chi dovrebbe investire in un ETF del genere? ma chi è così pazzo da lasciare i soldi così tanto tempo su tale ETF e perché una società di ETF dovrebbe tenere aperto un ETF che in teoria non dovrebbe avere nessuno in portafoglio?
L’INDICE DELLA PAURA FA VERAMENTE PAURA. Chi mi segue da più tempo sa che l’indice VIX è un indice sintetico creato dal padre di John Hiatt, managing director del CBOE (Chicago Board Option Exchange) che è venuto a spiegarci come funziona alla nostra conferenza QUANT del 2015 e del 2016 (alcuni post passati sono La volatilità come nuova Asset Class di investimentoIl Contango non è un ballo argentino… e Quali sono i migliori fondi sulla Volatilità) e serve come indicatore per comprendere come si comporterà la volatilità futura dei mercati finanziari.
Tale indice è molto reattivo e ha due caratteristiche molto interessanti:
1) è correlato -0,9 con l’indice S&P 500 delle principali azioni americane
2) segue una logica mean reverting, ovvero il valore tende a tornare verso la media
Se riceverò interesse su questo post con commenti di richiesta, magari dedicherò un post specifico a come viene calcolato nel dettaglio tale indice.
CORRELAZIONE NEGATIVA. Se un indice è strutturalmente correlato negativamente con un altro indice Azionario, come è il caso del VIX Index rispetto allo S&P500, allora significa che se il secondo perde valore, il primo acquisterà valore e viceversa; quindi se voglio proteggermi da un eventuale ribasso del mercato basta che acquisti sia lo S&P500 che il VIX Index ed il gioco è fatto, ho una protezione dai ribassi del mercato che mi da efficienza e rendimento al mio portafoglio.
PECCATO CHE E’ SBAGLIATO. Molti investitori facendo questo ragionamento comprano l’unico strumento disponibile che replica il VIX, ovvero il VIX Future, che però non replica fedelmente il sottostante a causa del “Contango” (per chi non conosce il concetto, consiglio vivamente di approfondire leggendo il post Il Contango non è un ballo argentino…); chi non può comprare il Future ripiega su un comodo e semplice da acquistare ETF che investe sul VIX, così se il mercato crolla, la perdita del suo investimento in azioni viene protetta dal VIX che sale…
Questo evidentemente è l’unico motivo per cui questi ETF, pur perdendo il 98% del proprio valore in pochi anni ha sempre nuovi investitori che ci cascano…
Altrimenti non mi spiego perché esistono ancora e sono così tanto acquistati dal mercato.
IL DIVERTENTE INIZIA ADESSO. Quando ho visto il grafico del VIXY, la prima cosa che ho pensato, ma sono sicuro che avete pensato anche voi è: ma se questo ETF perde sempre, allora basta fare il contrario e si guadagnano un sacco di soldi…
Esatto, e vi spiego perché, seguitemi con attenzione (anzi prima condividete con #VIXinnovation e #Volactive così anche vostri amici potranno beneficiare di quanto sto per scrivere):
ASSICURATO O… Chi compra l’ETF long sul VIX, ovvero il fantomatico VIXY di Proshares, lo fa per assicurarsi contro gli eventi estremi, o perché pensa che i mercati siano ai massimi e quindi vuole speculare sul suo ribasso; di fatto paga un premio molto ma molto alto assicurativo contro eventi estremi; se l’evento si palesa allora ha ragione lui e guadagna soldi, ma se non si verifica, ogni giorno perde un poco di soldi fino a perdere grandi percentuali dell’investimento in tempi molto brevi.
ASSICURATORE. Chi invece compra l’ETF Short sul VIX, ovvero il mitico SVXY, di fatto vende il VIX e quindi se questo perde valore lui guadagna, ma se cresce di valore perde soldi e paga di fatto chi si è assicurato; quindi intuitivamente quando il VIX è basso converrebbe comprarlo e non venderlo, e per questo molte persone cascano nella trappola e perdono soldi. (leggere il mio post Il Contango non è un ballo argentino…per capire perché non funziona così)
I MERCATI SONO CONTRO-INTUITIVI. Per chi non ha letto il mio post Perchè i mercati sono controintuitivi, forse questa frase sembra strana, però come ripeto sempre, non ho mai conosciuto nessuno che investe in borsa per perdere soldi, ma ho conosciuto molte persone che hanno perso i soldi nonostante pensassero di fare la cosa giusta… (è successo anche a me, a tutti, solo che poi bisogna imparare e non reiterare).
INVESTIRE CON BUON SENSO. A parte che è molto complicato per noi Europei comprare tale ETF, se guardiamo bene il suo grafico logaritmico scopriamo delle cose molto interessanti: l’ETF ha fatto oltre il 700% in meno di sei anni, ma nel 2015 ha sofferto una perdita momentanea (Drawdown) di circa il 70%; recuperati certo in meno di due anni, però pur sempre una perdita elevata.

Ora vi chiedo: non vi basterebbe un fondo che in sei anni cresce del 70% ma quando perde seriamente perde solo il 7%?
E si può fare ancora meglio, oltre a incassare come assicuratori, si può essere ogni tanto anche assicurati, proteggersi dal ribasso dai mercati e quindi aumentare la efficienza di portafoglio, vi spiego come…
METAFORA DELL’AUTOMOBILE. Per comprendere come bisogna affrontare l’indice sulla Volatilità nel modo corretto, spesso propongo questa metafora: Quanto tempo utilizzi l’auto e quanto tempo rimane ferma? Se rispondi che la usi più del 10% al giorno, pensa alle ore in cui dormi, in cui lavori in ufficio, in cui mangi, ecc… Comunque ipotizziamo il 10% per semplicità, l’assicurazione la paghi una volta all’anno e compre sia il periodo in cui circoli con la macchina che quanto sta ferma in garage

DA ASSICURATORE AD ASSICURATO IN UN CLICK. Nei mercati finanziari si può passare da assicuratore, quindi venditore di Volatilità, o del Future sul VIX, ad assicurato con un click del mouse, quindi perché non assicurarsi solo quando si esce con la macchina in strada? Perché non fare gli assicuratori per il 90% del tempo quando la macchina sta in garage?

LOGICA DI INVESTIMENTO. Questa è la logica che abbiamo sviluppato in DIAMAN e che stiamo applicando da fine 2015, da quando siamo stati incaricati ufficialmente da Banca Finnat di essere loro Advisor per il comparto Volactive di New Millennium Sicav per quanto riguarda la strategia sul VIX Future; la posizione del fondo è short (ovvero vende) sul VIX Future per il 90% del tempo, ovvero quanto il VIX index ha un valore più basso del VIX Future e quindi più il tempo passa più il future perde valore, mentre è lungo sul VIX Future (ovvero lo compra) quando il VIX Index ha un valore maggiore del Future a causa della sua risalita.
VANTAGGI DI TALE APPROCCIO. Di conseguenza per il 90% del tempo non siamo costretti a pagare la protezione, anzi incassiamo un qualcosa sfruttando l’effetto Contango, mentre il fondo attiva la protezione comprando il VIX Future solo quando arriva il segnale dai modelli e le probabilità di perdita dei mercati finanziari, e di conseguenza la salita del VIX index, aumentano.
CONFRONTO CON IL MERCATO. Da gennaio 2016, data in cui abbiamo cominciato a fornire i segnali di Consulenza a Banca Finnat che gestisce il fondo Volactive, tale fondo ha dimostrato che la logica funziona ed attualmente è il miglior fondo sulla volatilità tra tutti quelli che conosciamo in Europa, come si evince da questo grafico. (Il Volactive è la linea bianca e la linea verde inferiore è il VIX index come si è mosso nel tempo, testimoniando che in alcuni momenti il fondo è stato Long e quindi ha beneficiato dei movimenti al rialzo).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Come si valuta un Certificato Autocallable

PHI Token listato sul primo Exchange

Perché il futuro è ibrido

NEWSLETTER
Iscriviti
X