Elezioni francesi, risultato market friendly e positivo per l’Euro

A
A
A
di Finanza Operativa 24 Aprile 2017 | 12:30

A cura di Peter Rosenstreich Head of Market Strategy di Swissquote

Se gli exit polls questa volta sono corretti, allora possiamo dire che il risultato che stiamo vedendo è davvero in linea con le aspettative di mercato. Vorrebbe dire che nè Marine Le Pen nè Jean-Luc Melenchon sono riusciti a infiammare gli animi degli elettori oltre quanto già previsto, e questo rappresenterebbe in sè già un esito positivo per la sopravvivenza dell’Unione Europea.
Gli sfidanti all’Eliseo saranno dunque Emmanuel Macron e Marine Le Pen nel ballottagio definitivo il prossimo sette maggio. La debacle dei candidati più estremisti nel riuscire ad influenzare gli elettori indecisi e sbloccare i comportamenti elettorali meglio nascosti è destinata a rappresentare  un grande sollievo per gli investitori che temevano un’eventuale incertezza sul fatto che la seconda tornata elettorale avrebbe potuto comportare delle nuove complessità. Ad oggi, sembrerebbe evitata qualsiasi forma di volatilità estrema.
Dal nostro punto di vista riteniamo che gli attuali risultati (Macron 23, Le Pen 22, Fillon e Melenchon a 19 non possano che rappresentare un assist formidabile per gli investimenti francesi e europei in generale. Crediamo pertanto di non sbagliare troppo nel prevedere, a seguito dei risultati ufficiali,  un’apertura composta del mercato valutario con acquisti marginali sulla moneta unica (poichè gli investitori si erano già posizionati in vista di questo risultato). Rimaniamo lunghi di EUR/CHF in attesa della sconfitta del voto anti-europesita.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Forex, l’Euro/Dollaro abbandona il canale rialzista. I prossimi target

Forex: Euro davanti a un bivio

Mercati, oro oltre la soglia dei 1.900 dollari. Tutti gli Etc a Piazza Affari

NEWSLETTER
Iscriviti
X