Rivolgersi al Giudice Tutelare per i buoni postali intestati al figlio

A
A
A
Marco Muffato di Marco Muffato24 ottobre 2016 | 06:41

Sportello AdvisoryDue coniugi miei clienti, entrambi con reddito, desiderano incassare i buoni postali fruttiferi intestati al figlio per poter sostenere le spese mediche cui è sottoposto e devono presentare un’istanza al Giudice Tutelare. Come possono rivolgersi al giudice? Devono ricorrere a un avvocato o un notaio? G. M., Lecce

Occorre rivolgersi al Giudice Tutelare chiedendo il rilascio di un decreto che autorizzi il legale rappresentante del beneficiario a riscuotere, ed eventualmente a reimpiegare, l’importo spettante al minore stesso. Nel caso specifico quindi gli esercenti la potestà genitoriale possono presentare un’apposita richiesta al Giudice Tutelare (è una specifica sezione del Tribunale). Non occorre alcuna particolare formalità nella domanda se non quella di specificare la destinazione della somma che ci si appresta a riscuotere. In casi del genere molto probabilmente il giudice chiederà di dimostrare anche la effettiva necessità della spesa. Non è obbligatorio avvalersi di un notaio o di un avvocato, le firme sull’istanza si possono apporre in Tribunale davanti al cancelliere senza doverle autenticare altrove. Maggiori informazioni nel sito del Ministero della Giustizia www.giustizia.it nell’area “come fare per”, sezione “famiglia”, sotto “figlio minore atti di straordinaria amministrazione”. C’è una sola eccezione, e riguarda i buoni emessi con clausola PFR o CPFR (Con Pari Facoltà di Rimborso) emessi prima del 28 dicembre 2000, che sono esentati dalla procedura perché emessi in vigenza del precedente regolamento.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Portare monete storiche all’estero

SPORTELLO ADVISORY – Carte di credito, il recesso va comunicato bene

Fate attenzione ai broker Forex

Carte di credito, il recesso va comunicato bene

Obbligare al bonifico per pagare scuola calcio o palestra? Violata la norma sui pagamenti in contanti

“Good news” per i possessori dei Buoni postali 1986

Supermulta perché manca clausola di non trasferibilità

SPORTELLO ADVISORY – Che rogna incassare un postdatato

Le polizze abbinate ai mutui rientrano nel calcolo del tasso usurario

Super multa per assegno senza clausola di trasferibilità. Che fare?

Carta di credito nel C.A.I. Che fare?

Versato assegno postdatato? L’operazione va stornata

Cointestatario incassa buono postale all’insaputa degli altri: il rimedio c’è

Etf esteri, che ingiustizia le due tasse sui dividendi

SPORTELLO ADVISORY – Il destino crudele di un iscritto al Cai

Pagamenti online, l’importanza di ricevere gli sms

La guerra al contante? È un errore

Arriva l’arbitro Ivass per i contratti assicurativi

Servizi di pagamento, la banca responsabile in caso di frodi informatiche

Bond cointestati, giusto ricorrere

Aggravamento del rischio di titoli negoziati: l’intermediario deve informare il cliente

Bond, il credito d’imposta c’è anche nel mancato rimborso

Opzioni binarie, proibita la vendita al retail ma il problema degli abusivi rimane

La banca deve informare se il rischio cresce

Obbligo di rendicontazione trimestrale del dossier titoli? Attenti all’equivoco

Mifid 2, il cliente non è obbligato a rispondere al questionario

Addebito capital gain dovuto, nessun indennizzo per il cliente

Portugal Telecom, le banche dovevano informare

Come sono tassate le prestazioni dei fondi pensione per un residente all’estero?

Ammissioni al passivo ex popolari venete, istruzioni per l’uso

Ritardi nel rilascio della certificazione delle minusvalenze, la banca è responsabile

Il punto sulle fideiussioni omnibus

Quelle comunicazioni invisibili nell’home banking

Ti può anche interessare

Consulenza? Sconosciuta. E non si vuole pagarla

Tra gli italiani che decidono di investire il loro risparmio la consulenza professionale risulta anc ...

Tra Anasf e Assoreti serve più dialogo

“La forza di questo modello è sempre derivata dalla duttilità con cui ha saputo adeguarsi a ...

La check list di buona advice

La consulenza finanziaria professionale implica che il servizio sia erogato con l’obbligo di dilig ...