Tutti i dubbi sull’Equity Crowdfunding

A
A
A
Marco Liera di Marco Liera5 febbraio 2018 | 05:55

Sento grandi attese sull’Equity Crowdfunding (EC), che la Legge di Bilancio 2018 ha ampliato a tutte le pmi (fino al 2017 era rivolto solo a startup e pmi innovative). Non vorrei che queste aspettative fossero esagerate. Sia pure con grande crescita rispetto al 2016, nel 2017 in Italia le piattaforme di EC hanno rac- colto appena 11,8 milioni di euro (fonte: Crowdfunding Buzz).

Questo, nonostante i generosi incentivi fiscali (30% di detrazione Irpef) disponibili per chi investe in startup innovative (per le pmi innovative la detrazio ne del 30% attende il via libera Ue). Solamente un ingenuo potrebbe pensare che un incentivo fiscale, per quanto generoso, possa determinare di per sé il successo di uno strumento finanziario. È stranoto che il risparmio è un mercato guidato dall’offerta.

Nessuna rete bancaria o di consulenti finanziari colloca l’EC, anche perché le operazioni sono di taglio troppo piccolo per essere interessanti. Devono essere i singoli risparmiatori, possibilmente so- lidi patrimonialmente e ben assicurati sui principali rischi (nel 2017 sono stati 3.240), a interessarsi all’EC, a studiare le offerte in corso ed eventualmente a scegliere di mettere qualche soldo in un portafoglio di società selezionate. Impresa tutt’altro che semplice. È vero, si può anche scegliere di investire solo in una o due operazioni perché si conoscono molto bene i fondatori e si vuole partecipare in modo appassionato alla loro azienda o al loro progetto. Forse è questo l’approccio più semplice e meno illusorio all’EC. Se è così, dubito che all’EC arriveranno folle di investitori privati desiderosi di diventare ricchi in fretta come accadde alla fine degli anni ‘90 con le dotcom quotate. Quel fenomeno fu dovuto alla copertura mediatica della bolla che si stava creando. Sulle startup e pmi non quotate invece c’è poca visibilità sulle performance storiche, corrette o meno per il rischio.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Anasf, i 5 successi raggiunti nel 2017

Valore al cambiamento” è il titolo della quinta edizione di ConsulenTia, che si apre a Roma nei p ...

Il controllore bacchettato

Anche Mario Draghi ha subito gli strali dei controllori europei. La Ombudswoman Emily O’Reilly, do ...

L’oroscopo delle Borse tra Bilancia e Scorpione

Non tutto il mondo è paese per i proverbi. In Borsa ce n’è uno usato e forse persino consumato c ...