Roba da ricchi

A
A
A
Alessandro Rossi di Alessandro Rossi10 maggio 2018 | 05:23

Secondo le classifiche di Forbes (vedere il numero in edicola) i Billionaire, cioè coloro che hanno un patrimonio superiore al miliardo di dollari, sono poco più di 2mila sparsi per il mondo.
 Sono invece molti di più i semplice- mente ricchi individuati dal The Wealth Report di Knight Frank. La selezione della società internazionale nel settore immobiliare di lusso ha preso infatti in considerazione gli individui che possiedono un patrimonio superiore ai 50 milioni di dollari. Tutta questa gente dove mette i suoi soldi? Ovviamente in azioni e obbligazioni, nelle proprie aziende, in immobili. Ma non si accontenta. Secondo il Knight Frank Luxury Investment Index, nel 2017 gli investimenti nei beni di lusso sono aumentati del 7%. In particolare l’arte ha registrato una crescita eccezionale del 21%. Merito della vendita record del Salvator Mundi di Leonardo da Vinci per 450 milioni di dollari. Il vino continua a essere oggetto di interesse per i super ricchi, registrando nel 2017 una crescita dell’11%.
 I mercati trainati dalla scarsità, in particolare per la Borgogna, sono rimasti comunque sostenuti e la do- manda dall’Asia e dal Medio Oriente ha rinforzato i prezzi. Nelle auto d’epoca, una Aston Martin DBR1 del 1956, con cui ha corso il pilota di Formula 1 Stirling Moss, è stata venduta all’asta per 22,5 milio- ni di dollari. Per quanto riguarda gli orologi da collezione, il Rolex Dayt na indossato da Paul Newman per 17,8 milioni di dollari. Il gioielliere di Hong Kong Chow TaiFook ha pagato 553 milioni di dollari di Hong Kong il diamante rosa vivo della Stella rosa da 59,6 carati, un record mondiale. Un set di quattro rare sedie huanghuall cinesi del 16° o 17° secolo, stimato 200 mila sterline, sono state vendute a un acquirente asiatico per 5,3 milioni di sterline. Roba da ricchi. Anzi da super ricchi.

rossi@bluefinancialcommunication.com


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

I danni della consulenza

Una consulenza finanziaria scorretta produce danni economici significativi. Lo studio di Evers and J ...

Le ragioni del banker

“Dicono che gli investitori esteri stanno scappando dall’Italia. Dicono che i soldi non ci s ...

Investimento passivo, una falsa sicurezza

È l’ora della gestione attiva per gestire meglio le emozioni dei clienti. Perché i rischi sono t ...