Conte farà tornare i conti?

A
A
A
di Alessandro Rossi 12 Settembre 2018 | 06:03

Se volete avere un’idea dell’Italia che ci aspetta leggete il numero 11 di Forbes ora in edicola. Contiene un’intervista al vicepresidente del Consiglio e ministro del Lavoro e Sviluppo economico, Luigi Di Maio. Quello che immagina è un Paese molto differente da quello che abbiamo conosciuto negli ultimi anni. È un assaggio di quello che probabilmente verrà fuori con la prossima legge di Bilancio attesa dagli italiani quanto dai mercati. Tanto per cominciare il governo guidato da Giuseppe Conte dovrà mettere in cantiere una spesa di non meno di 20 miliardi per evitare l’aumento dell’Iva e avviare le due grandi promesse elettorali di Lega e Movimento 5 Stelle: flat tax e reddito di cittadinanza. “Non credo che questo governo approverà una legge di Bilancio palesemente insensata”, ha dichiarato Carlo Cottarelli, ex commissario alla spending review, convinto che la soluzione sarà quella di portare “il deficit a un livello solo un po’ più alto dell’attuale”. Al contrario si innescherebbe una crisi che coinvolgerebbe lo spread che, secondo un sondaggio condotto da Bloomberg potrebbe volare fino a 470 punti base. La prossima legge di Bilancio verrà concordata con l’Europa e prevederà qualche azzardo, ma non sarà fuori dal mondo. Cottarelli ha sicuramente la vista lunga. Ci saranno soprattutto indirizzi nuovi come è scritto nel contratto di governo. Attenzione: quel contratto vale cinque anni. Allora che bisogno c’è di fare tutto e subito? Si può cominciare con gradualità confidando in una ripresa dell’economia e di conseguenza in un aiuto alle prossime leggi di Bilancio. La carta vera Lega e 5 Stelle la giocheranno alle elezioni europee di primavera.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti