7371 risultati per : Unicredit

USA in crescita: PIL oltre le aspettative

Gli ottimi dati sul PIL statunitense, in rialzo del 3,3% nel secondo trimestre, ben al di sopra quindi di tutte le aspettative che erano per un dato positivo del 2,7%, danno slancio ai listini azionari che si portano in terreno positivo. ...

continua

L’America, forse ci siamo alla ripresa

Mercoledì 27 agosto, se da un lato si chiude lasciando quasi invariati i principali indici di borsa, dall’altro porta notizie macro e M&A. Nel vecchio continente si registra un crollo delle compravendite di case. In America invece le notizie sono positive, la quarta banca d’affari Lehman Br ...

continua

USA in ripresa mentre l’Europa cade

Giornata intensa di dati macro, dall’America segnali positivi sul comparto immobiliare e sul dato di fiducia dei consumatori. Male invece l’Europa, l’indice IFO tedesco ad agosto è sceso di 3 punti. Giornata positiva invece per il comparto finanza, spinto dal giudizio positivo degli analisti ...

continua

Columbian Bank, altra vittima a Wall Street, e anche in Europa c’è la prima

Apertura di settimana negativa, dopo un fine settimana di acquisti, nelle principali piazze finanziarie sono tornate le vendite. A spingere a ribasso i listini, la notizia della Columbian Bank, altro istituto finanziario americano colpito dai mutui. Sindrome che ha colpito per la prima volta anche u ...

continua

FED e Lehman Brothers, rialzo istantaneo

Giornata carica di notizie, Bernanke ha fatto capire di essere ottimista, spiegando che il petrolio a ribasso dovrebbe portare ad un rallentamento dell’inflazione. Altra notizia riguarda la quarta banca d’affari americana, Lehman Brothers, che sembra oramai nelle mani degli istituti asiatici. Se ...

continua

L'incertezza è la tendenza dei mercati

Giornata di incertezza per le piazze finanziarie, a spingere alle vendite la possibile crisi tra Russia e America, che ha fatto riprendere quota al prezzo del futures sul petrolio. Penalizzati i titoli legati al trasporto aereo, dopo l’incidente della Spanair a Madrid. Seduta negativa anche per i ...

continua

Goldman Sachs riduce le stime a mezza Wall Street

Mercoledì 20 agosto di leggera ripresa per le piazze finanziarie. Nonostante la minaccia di Freddie Mac e Fannie Mae a rischio, e con gli analisti di Goldman Sachs che di fatto hanno ridotto le stime alle banche di Wall Street, il mercato a reagito, riportando i maggiori indici in zona positiva. ...

continua

Settore immobiliare USA in crisi, paura per le banche

Giornata di vendite nelle piazze finanziarie, spinte dalle cattive notizie sul settore immobiliare americano. Altra seduta negativa anche per il comparto finanza, penalizzato dalle stime che parlano di una nuova ondata di svalutazioni. ...

continua

C'era una volta l'America

Lunedì 18 agosto da orsi, a spingere a ribasso i listini americani, ed in parte europei, sono state le vendite sul comparto finanza, dopo le notizie preoccupanti arrivate da Wall Street, che vedrebbero Freddie Mac e Fannie Mae in difficoltà. Ma a destare preoccupazione è la notizia che il governo ...

continua

Petrolio, Produzione e Dollaro, il mix perfetto per la ripresa

Venerdì 15 agosto porta bene ai mercati, se in Europa buona parte degli investitori erano lontani dai propri portfoli, in america si sono messi in evidenza un dollaro in lieve ripresa, petrolio a ribasso e un segnale incoraggiante della produzione industriale americana. Mix questo, che crea le basi ...

continua

Ancora incertezza sulle borse

Dopo una chiusura di settimana contrastata per Wall Street e la lieve ripresa del dollaro, la penultima settimana di agosto si apre ancora all'insegna dell'incertezza. In Italia occhi puntati su Fiata e A.S. Roma. ...

continua

Banche USA, guerra di analisti

Giornata di borsa segnata dalle vendite, ancora una volta a trascinare i listini a ribasso sono stati i titoli del comparto banche. Settore finanza che sembra entrato in una serie di fenomeni di autolesionismo, tagliandosi rating a vicenda. Oggi è toccato infatti a Merrill Lynch, che ha di fatto ri ...

continua

JP Morgan e UBS fanno tornare la paura

L’orso è tornato nelle piazze finanziarie, questa volta però si è portato anche la paura. Dopo i rialzi degli scorsi giorni, i dati presentati da JP Morgan ed UBS hanno fatto ritornare la sindrome da Subprime. I due colossi finanziari hanno infatti registrato ingenti perdite a causa di svalutaz ...

continua

Le nuove tendenze di Wall Street, petrolio e M&A

Apertura di settimana positiva per le principali piazze finanziarie, in assenza di dati macro e di trimestrali a spingere gli investitori agli acquisti è stato l’ulteriore ribasso del petrolio. Il mercato però comincia a intravedere il fenomeno delle fusioni ed acquisizioni, che probabilmente ra ...

continua

Governo Americano, finiti gli aiuti a Fannie Mae e Freddie Mac

Chiusura di settimana positiva per le piazza finanziarie, dopo la seduta negativa di giovedì, l’8 agosto ha rivisto ritornare gli acquisti sui listini. Complice il prezzo del petrolio, che ha registrato un ulteriore ribasso. Ma, come succede da diversi mesi a questa parte, le cattive notizie arri ...

continua

Le politiche della BCE e FED rimangono in attesa

Tornati gli orsi nelle principali piazze finanziarie, dopo una settimana di tori, la seduta di giovedì ha rivisto le vendite. Giornata che ha visto la Banca Centrale Europea lasciare i tassi invariati, come del resto ha fatto anche oltreoceano la FED. ...

continua

Si salva BNP ma Freddie Mac fa paura

Mercoledì di respiro per le piazze finanziarie: dopo la seduta da New Economy di ieri, i mercati sono ritornati alla normalità. Anche se comunque la seduta è stata interessata dai dati positivi arrivati dalla francese BNP e nel contempo da quelli ancora negativi della statunitense Freddie Mac. Li ...

continua

Fondi italia: la fuga non si arresta

Task force, convegni, dibattiti, a poco è servito il tam tam sulla crisi dei fondi comuni italiani che in luglio segnano l’ennesima debacle.Secondo il consueto appuntamento mensile con i dati di Assogestioni, la raccolta netta di luglio è negativa per 13,5 miliardi di euro dopo i -12,6 miliardi ...

continua

La FED non tocca i tassi, ma potrebbe ridurli già in autunno

Martedì da urlo per le piazze finanziarie. Il mercato già nelle aperture ha scontato l’effetto FED, che nella serata di martedi ha confermato le attese, lasciando invariati al 2% i tassi sui Fed Funds. Il rapporto del Federal Open Market Committee ha anche parlato di un allentamento futuro della ...

continua

Osservatorio Private Banking: Personal concierge & life style

Il Personal Concierge aiuta a risolvere svariati problemi organizzativi, offre una serie di privilegi esclusivi (viaggi, shopping, eventi,…) pensati per rendere più piacevole la giornata ed il tempo libero, servizi di Life Style che vanno dai servizi alla persona, trasporti, abitazioni, ristorazi ...

continua

Inflazione della BCE o la ripresa della FED…Quale sarà la migliore scelta?

Il mese di agosto ha fatto ritornare la voglia di studiare agli addetti ai lavori, adesso gli analisti e gli economisti, assieme al resto del mercato, hanno alzato la testa. Si cominciano a risentire parole come inflazione, recessione e stagflazione. Forse la settimana delle banche centrali e delle ...

continua

Osservatorio Private Banking: consulenza in preziosi

Tra le politiche di diversificazione degli investimenti anche i diamanti e le pietre preziose rappresentano una concreta opportunità. Costituiscono un bene rifugio per eccellenza soprattutto in periodo di forte volatilità dei mercati finanziari. A differenza delle opere d'arte sono facilmente tras ...

continua

Tori ed Orsi hanno chiuso, adesso ci sono i lupi

Forse il detto “sell in May and go away” è proprio vero, l’apertura del mese di agosto non è stata positiva e dalle ultime notizie sembrerebbe che anche la parte restante dell’estate non sarà da meno. Rialzi e ribassi sono all’ordine del giorno, il toro e l’orso, tanto direzionali e d ...

continua

Wall Street in ribasso, occhi puntati su Banca Finnat

Wall Street archivia in negativo l’ultima seduta della settimana con l’indice S&P 500 in ribasso dello 0,56% ed il Nasdaq Composite dello 0,63%. A pesare sui listini il rialzo del prezzo del petrolio ed i timori di un rallentamento dell’economia. Pesanti General Motors, in seguito alla per ...

continua

Il Pil americano non spaventa più l’Europa

Il mese che si è chiuso è stato forse uno dei più interessanti degli ultimi anni, da un lato luglio ha portato bene, trimestrali sopra le aspettative e titoli che hanno raggiunto performance giornaliere che non si vedevano dai tempi della New Economy. Negativo invece per i fallimenti di alcune ba ...

continua

Wall Street cade sui dati

New York accelera la sua discesa sul finale di seduta in seguito al dato sul Pil al di sotto delle attese e le maggiori richieste di sussidi di disoccupazione. In Italia attenzione ai risultati trimestrali di Unicredit. ...

continua

New York, le banche non fruttano, vendiamo il ponte di Brooklyn

Giornata positiva per le principali piazze finanziarie: a New York il Dow Jones chiude guadagnando oltre il +1%, ma se sui listini i titoli del comparto finanza chiudono alla pari il mese di luglio, dal lato bilanci i risultati non sono positivi. La situazione sembra talmente nera che lo stato di Ne ...

continua

Attenzione, manovre speculative

L’ultimo martedì del mese di luglio ha portato bene ai mercati, in rialzo le principali piazze finanziarie. A far tornare gli acquisti ci ha pensato il Consumer Confidence Index, che è salito a 51,9 punti contro i 51 del mese precedente, meglio delle attese degli analisti. Più volte però ci si ...

continua

Il mercato italiano è troppo stretto per le ambizioni di Pioneer

La competizione globale? Per Alberto La Rocca (a.d.) è un'opportunità. Per questo è imminente lo sbarco nel mercato istituzionale USA. Con un occhio alla penisola. ...

continua

L’IMF getta benzina sul fuoco, ma soluzioni…

Apertura di settimana nervosa per i mercati finanziari, le piazze finanziarie ed i titoli del comparto banche scontano i casi First National Bank of Nevada e First Heritage Bank. A peggiorare le cose anche il rapporto del Fondo Monetario internazionale, che ha stimato un rallentamento dell’economi ...

continua
NEWSLETTER
Iscriviti
X