LIBRARY | Come risparmiare sulle assicurazioni Rc auto: 8 consigli utili

A
A
A
di Massimiliano Carrà 27 Febbraio 2020 | 15:53

Dopo aver visto come risparmiare sui conti correnti, ora ci concentreremo su come risparmiare sulle assicurazioni Rc Auto (anche detta Rca). Questo, infatti, è uno degli obiettivi che più attanaglia le famiglie italiane, visto che in media spendono circa 650 euro l’anno per assicurare la propria auto.

Proprio per questo il sito di comparazione di tariffe Facile.it ha dato vita a 8 consigli utili su come risparmiare sulle assicurazioni Rc Auto. Consigli, come sottolinea l’azienda stessa, potrebbero permettere di spendere per l’assicurazione della propria auto circa 500 euro in meno.

Come risparmiare sulle assicurazioni Rc auto: i consigli da seguire

Prima di entrare nel dettaglio degli 8 consigli utili su come risparmiare sull’ assicurazione Rc auto, è giusto ricorda che essa è una polizza assicurativa obbligatoria per i veicoli a motore circolanti su strada, stipulabile solo presso le compagnie di assicurazioni autorizzate.

La Rc auto permette di coprire gli eventuali danni causati dall’autoveicolo a persone o cose per una cifra limite, detta massimale. È importante sottolineare che il premio Rc auto viene calcolato dalle compagnie assicurative in base alle probabilità che ha il conducente del veicolo di provocare incidenti. 

1 Cambiare assicurazione

Per trovare la compagnia giusta e risparmiare sull’assicurazione rc auto, il primo consiglio, fornito da Facile.it, è senza dubbio quello di valutare ogni anno tutte le offerte. Questo perché i prezzi mutano continuamente e quindi cambiare compagnia assicurativa potrebbe essere un buon metodo. Tra l’altro, per disdire la polizza è sufficiente solamente aspettare la scadenza del contratto in essere, senza fornire alcuna disdetta.

2 Confrontare i pezzi, ma non solo

Una volta presa la decisione di cambiare compagnia, ovviamente è il momento di capire quale sia quella più conveniente. Proprio per questo per risparmiare sull’assicurazione rc auto è necessario confrontare tutte le offerte. Oltre al prezzo, però, è consigliabile valutare anche altri elementi per scegliere la copertura migliore per le proprie esigenze. Tra questi vi sono: 

  • Massimali: a parità di prezzo, confronta sempre i massimali, ossia gli importi massimi proposti dalla compagnia. Essi vanno da un minimo di legge di 1 milione di euro per i danni alle cose e di 5 milioni di euro per i danni alle persone. 
  • Franchigia (costituisce parte della liquidazione effettuata dalla compagnia in caso di verifica dell’evento oggetto di copertura): certe volte per risparmiare pochi euro sul premio assicurativo, si rischia di avere uno scoperto in assicurazione franchigia (ossia parte di risarcimento del danno che rimane a carico dell’assicurato) di centinaia di euro.

3 Valutare le offerte delle compagnie dirette

Le compagnie dirette sono così chiamate perché, a differenza delle tradizionali, non hanno una rete di agenzie o di intermediari assicurativi, ma operano soltanto tramite canali di comunicazione diretta come internet e telefono. Proprio per questo solitamente hanno costi più bassi di quelle tradizionali. 

4 Controllare che i dati dell’attestato di rischio siano corretti

Un altro consiglio per risparmiare sull’assicurazione rc auto è controllare l’attestato di rischio, ossia quel documento che contiene la propria storia assicurativa relativa agli ultimi cinque anni: tutti gli incidenti in cui si è stati coinvolti, Classe di Merito di provenienza e quella assegnata per l’anno successivo. Di conseguenza, è necessario, prima di stipulare una nuova polizza, verificare che i dati siano aggiornati e corretti. 

5 Inserire la classe di merito corretta

Per ottenere preventivi corretti e risparmiare sull’assicurazione rc auto, è necessario sempre inserire la proprio la Classe di Merito Universale, che viene assegnata seguendo regole condivise, e permette di trasferire la propria situazione assicurativa da una compagnia all’altra.

6 Valutare le giuste garanzie accessorie

Ovviamente, prima di sottoscrivere una nuova polizza, è sempre corretto dare un’occhiata a tutte quelle garanzie accessorie (una sorta di “optional”). In questo caso però è importante verificare il rapporto costi/utilità. 

7 Verificare di poter avvalersi della legge Bersani

Grazie alla legge Bersani, se si acquista un veicolo nuovo o usato si può beneficiare di entrare in possesso di una classe di merito inferiore a quella di ingresso (14esima) e di conseguenza risparmiare sull’assicurazione. I requisiti da rispettare: 

  • Il proprietario dell’auto da assicurare e quello dell’auto già assicurata coincidono.
  • Il proprietario dell’auto da assicurare è un familiare convivente di quello dell’auto già assicurata, risultante nello Stato di Famiglia.
  • Il veicolo non è mai stato assicurato dal nuovo proprietario.
  • La polizza da cui ereditare la classe di merito è attiva
  • Il veicolo da assicurare è della stessa tipologia di quello già assicurato
  • Entrambi i veicoli sono intestati a una persona fisica: le aziende non possono usufruire della Legge Bersani.

8 Preferire il pagamento annuale

Infine, per risparmiare sulle assicurazioni Rc auto è sempre preferibile effettuare il pagamento annuale. La rateizzazione comporta quasi sempre delle spese aggiuntive, che risulteranno in un premio più alto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Assurant chiude acquisizione The Warranty Group

Un unico prefisso contro il mobbing telefonico delle offerte

Rc auto: si abbassano i premi al Sud Italia, ma si alzano quelli per i guidatori virtuosi

NEWSLETTER
Iscriviti
X