Dai mutui alle bollette, tutti gli incentivi del 2013 per le famiglie italiane

A
A
A
di Redazione 6 Febbraio 2013 | 13:53

L'associazione Aduc ha fatto il punto sulle misure previste per l'anno in corso: dall'acquisto della prima casa alle iniziative per i nuovi nati passando per i finanziamenti


LE AGEVOLAZIONI PER LE FAMIGLIE – L'Aduc, l'Associazione per i diritti degli utenti e dei consumatori, ha realizzato di recente una scheda pratica che raccoglie tutti gli incentivi previsti dalle diverse norme nel 2013 per le famiglie. Innanzitutto arriverà, presumibilmente entro l'estate, la nuova "carta acquisti sperimentale", che si affiancherà – in 12 Comuni italiani e per un anno – alla carta acquisti già esistente e nota come "ordinaria". Riservata alle famiglie indigenti, permetterà l'acquisto di merci e servizi in strutture convenzionate e sarà finanziata dallo Stato con importi mensili più alti di quella "ordinaria": da 231 a 404 euro mensili, a seconda del numero dei componenti familiari.

UN PIANO FAMIGLIE PER I MUTUI – L'iniziativa prevede il coinvolgimento dei Comuni nella presa in carico delle famiglie più povere, al fine di inserirle in progetti specifici per il superamento della loro condizione. I progetti dovranno essere organizzati dai Comuni con il monitoraggio del ministero del Lavoro. Nel settore mutui, prorogato fino al 31 marzo il Piano Famiglie dell'Associazione bancaria italiana, ossia la possibilità di chiedere la sospensione del pagamento delle rate nei casi in cui, per determinati motivi, si abbiano difficoltà nel rispettare le scadenze. Rifinanziato per tutto il 2013 il fondo di solidarietà del ministero dell'Economia, che vincola le banche a sospendere le rate dei mutui fino a 18 mesi per chi si trova in una situazione di temporanea difficoltà.

PRIMA CASA E NUOVI NATI – Nel settore del credito si potrà ricorrere poi al fondo per l'acquisto della prima casa riservato alle giovani coppie, come anche il fondo credito "nuovi nati", già prorogato fino al 2014. Invariati anche i bonus per le famiglie in difficoltà concessi sulle bollette elettriche, del gas e dell'acqua. Mancata proroga, invece, dei "buoni vacanze", che dal 2010 potevano richiedere le famiglie a basso reddito per soggiorni in strutture turistiche convenzionate.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X