Btp Italia, conviene veramente?

A
A
A
di Redazione 4 Aprile 2016 | 10:21

Il tasso minimo garantito e le aspettative di ripresa dell’inflazione sono i punti di forza del nuovo BTP Italia 2024

In un contesto caratterizzato ancora dai tassi a zero, se non negativi, il Btp Italia è ancora uno dei porti più sicuri e meglio remunerati del comprato obbligazionario italiano.

IL NUOVO BTP ITALIA – Le ultime emissioni del Btp Italia hanno visto i risparmiatori fare la fila in banca, a conferma che nei periodi di incertezza e crisi economica, anche il minimo rendimento, purché garantito, è sempre meglio di niente o di rischiare di perdere soldi. “Il Btp Italia ha caratteristiche tali da poter attrarre ancor più l’interesse degli investitori in periodi di incertezza come questo”, ha sottolineato Maria Cannata, direttore responsabile della gestione del debito pubblico al Tesoro. A conti fatti, 0,40% di remunerazione del capitale è sicuro – puntualizzano gli operatori – e, se l’inflazione dovesse tornare a crescere nei prossimi anni, il rendimento salirebbe di conseguenza.

IL CONFRONTO – Il nuovo BTP a cinque anni, per fare un esempio di confronto, ha un tasso nominale dello 0,34%. Senza escludere, poi, il premio finale pari a 0,04% del capitale investito se si conserva il BTP Italia fino a scadenza. Non per nulla sono stati sottoscritti finora più di 103 miliardi di euro in otto emissioni di BTP Italia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X