Voluntary disclosure, entro il 30 dicembre l’integrazione istanza

A
A
A
di Redazione 18 Dicembre 2015 | 13:21
La richiesta va presentata esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati
Per coloro che detengono attività e beni all’estero e hanno omesso di rilevarli ai fini del monitoraggio fiscale, nonché i contribuenti non destinatari degli obblighi dichiarativi di monitoraggio fiscale o che, essendo obbligati, vi hanno adempiuto correttamente, il 30 dicembre scade il termine per integrare l'istanza, i documenti e le informazioni relative alla richiesta di accesso alla procedura di collaborazione volontaria (voluntary disclosure) in materia fiscale presentata entro il 30 novembre 2015 al fine di regolarizzare le violazioni commesse fino al 30 settembre 2014.
COME FARE – La richiesta va presentata esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, e viene prodotta per la definizione delle violazioni connesse agli obblighi di dichiarazione ai fini delle imposte sui redditi e relative addizionali, delle imposte sostitutive delle imposte sui redditi, dell’Irap e dell’Iva, nonché per le violazioni relative alla dichiarazione dei sostituti d’imposta.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Tasse e ancora tasse: tutte le scadenze dell’estate

Giugno di fuoco: ecco tutte le scadenze fiscali del mese

Dall’Iva al 730, tutte le scadenze fiscali di aprile

NEWSLETTER
Iscriviti
X