Titoli falliti, a banche ed erario non conviene far emergere le minusvalenze fiscali

A
A
A
di Marco Muffato 27 Novembre 2015 | 10:13

L’annoso problema dei possessori di titoli andati in default nella impossibilità pratica di ottenere il credito di imposta

DOMANDA. Faccio parte della nutrita schiera di possessori di azioni di vecchie società fallite. Sono ben informato sulle difficoltà pratiche che si incontrano nel liberarsene, ma una cosa che non mi va proprio giù è che la mia banca le accetterebbe sotto forma di "scarico titoli" senza la possibilità di contabilizzare la minus ai fini fiscali. Poiché il 26% costituisce una discreta somma, perché un passaggio tra due soggetti, comunque diversi, non è considerato valido?
P.E., Roma
 
RISPOSTA. Il caso in cui la banca preleva i titoli dal dossier del cliente senza acquistarli, ma semplicemente immettendoli nel proprio portafoglio, non fa emergere la minusvalenza ai fini fiscali perché l'operazione non costituisce cessione a titolo oneroso come invece prevede l'articolo 67 del Testo Unico delle Imposte sui redditi (D.P.R. 917/86). Solo in caso di compravendita vera e propria, anche a un prezzo assai esiguo, è infatti possibile contabilizzare il credito di imposta. La cosa è ostacolata dal fatto che molti istituti non accettano simili atti paventando problemi fiscali (leggi qui) oppure esigono l'atto notarile, il quale come ovvio presenta degli oneri. La questione è annosa ma nessuno si è ancora preso la briga di risolverla una volta per tutte. Il motivo è di sicuro da ricercare anche dal guadagno per il fisco che deriva dal mancato utilizzo delle minusvalenze da parte dei clienti.
 
Sportello Credito, Risparmio & Assicurazioni è una rubrica riservata alle domande dei lettori in materia di investimenti finanziari, servizi bancari e assicurativi. Le domande vanno inoltrate al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche fallite, il fondo di garanzia non paga il depositante che ha ricevuto interessi troppo alti

Ti hanno lasciato un’eredità? Per saperlo consulta il Registro dei testamenti

La fiscalità di chi opera in strumenti finanziari su un conto titoli all’estero

NEWSLETTER
Iscriviti
X