Prestiti bancari ancora in calo ad agosto, tassi in crescita

A
A
A
di Redazione 8 Ottobre 2015 | 09:01

Prosegue la crisi del credito in Italia, anche se il calo dei prestiti continua a decelerare in agosto. Crescono meno le sofferenze bancarie.


Ancora in calo prestiti bancari in Italia, anche se in riduzione rispetto ad agosto. Secondo quanto comunica Bankitalia il totale dei finanziamenti è risultato in calo dello 0,5% contro il -0,6% di luglio e il -2,5% dello stesso mese di un anno fa. Positivi i prestiti alle famiglie (+0,3%) mentre quelli alle imprese sono scesi dello 0,8% contro il -1,1% di luglio.

I DEPOSITI – Ad agosto inoltre, spiega la Banca d'Italia, il tasso di crescita sui dodici mesi dei depositi del settore privato è stato pari al 2,8 per cento (3,7 per cento a luglio). La raccolta obbligazionaria, incluse le obbligazioni detenute dal sistema bancario, è diminuita del 17,6 per cento su base annua (-17,9 per cento nel mese precedente).

TASSI IN CRESCITA – Tassi nuovi mutui in lieve crescita a 3,04% – Salgono leggermente ad agosto i tassi d'interesse sui nuovi mutui per le famiglie. È quanto informa la Banca d'Italia secondo cui i finanziamenti erogati nel mese alle famiglie per l'acquisto di abitazioni, comprensivi delle spese accessorie, sono stati pari al 3,04% (3,02 a luglio). I tassi d'interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie di importo fino a 1 milione di euro sono risultati pari al 2,99% (2,93% a luglio); quelli sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia all'1,35% (1,56% a luglio).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X