Caso Deiulemar, impossibile l’intervento del Fondo di garanzia

A
A
A
di Marco Muffato 6 Ottobre 2015 | 09:53

Fine delle illusioni per i risparmiatori che avevano acquistato obbligazioni della Compagnia di navigazione campana. Il Fondo di garanzia istituito presso la Consob funziona nei casi in cui i danni patrimoniali sono stati cagionati da un intermediario finanziario

DOMANDA. Sono una persona truffata dalla Deiulemar di Torre del Greco e chiedo aggiornamenti sulla richiesta che tempo fa l'onorevole Di Biagio ha fatto alla Commissione Finanze della Camera perché verificasse con il Governo l’esistenza delle condizioni per far intervenire a nostro favore l'apposito Fondo di Garanzia per i risparmiatori truffati. 
C.M., Torre del Greco (Napoli)
 
RISPOSTA. L'esito della interrogazione fu interlocutorio poichè il Ministero della Economia e delle Finanze rispose che la definizione dei presupposti, delle procedure e dei criteri per il riconoscimento degli indennizzi dei risparmiatori, vittime di frodi finanziarie, è subordinata al previo accertamento delle risorse disponibili. Detto questo, reputiamo non ci siano mai state le basi per un simile intervento perché il Fondo di Garanzia presso la Consob previsto dalla Legge 28 dicembre 2005, n. 262 e poi fatto nascere dal Decreto Legislativo 8 Ottobre 2007, n. 179 ha lo scopo di rimborsare gli investitori dei danni patrimoniali causati dalla violazione delle norme che disciplinano le attività di cui alla parte II del Testo Unico della Finanza, vale a dire i rapporti tra intermediari finanziari (banche, imprese di investimento) e la loro clientela. Deiulemar, invece, era una compagnia di navigazione che emetteva obbligazioni regolari e che poi aveva creato un circuito parallelo di finanziamento raccogliendo denaro tra il pubblico. Un caso molto diverso, quindi, da quello che la norma prevede visto che Deiulemar non era un intermediario finanziario.
 
Sportello Credito, Risparmio & Assicurazioni è una rubrica riservata alle domande dei lettori in materia di investimenti finanziari, servizi bancari e assicurativi. Le domande vanno inoltrate al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche fallite, il fondo di garanzia non paga il depositante che ha ricevuto interessi troppo alti

Ti hanno lasciato un’eredità? Per saperlo consulta il Registro dei testamenti

La fiscalità di chi opera in strumenti finanziari su un conto titoli all’estero

NEWSLETTER
Iscriviti
X