Legge anti-usura, esclusi i sottoscrittori di mutui che rientrano nel regime transitorio

A
A
A
di Marco Muffato 22 Settembre 2015 | 08:16

Altri casi di esclusione di acquirenti di mutui dalle tutele della legge anti-usura

DOMANDA. Ho letto la vostra risposta del 14 u.s. riguardo l'effettiva entrata in vigore della legge sull'usura (http://www.soldiweb.com/notizie/chi-ha-contratto-mutui-prima-del-1997-non-puo-avvalersi-della-legge-anti-usura). Il mio mutuo rientra nel periodo di "limbo" ed ho riscontrato un costo totale superiore a quello che ai tempi si poteva ottenere altrove. Come mai si applica per forza il regime precedente se la legge era comunque in vigore?
A.S., Bologna

RISPOSTA. Oltre che per la sentenza di Cassazione citata nell'articolo, il motivo risiede nel fatto che il caso del lettore rientra nel regime transitorio previsto dall'articolo 3 della legge 108/96 che prevede che "fino alla pubblicazione di cui al comma 1 dell'articolo 2 (le tabelle trimestrali dei tassi massimi. N.d.r.) è punito a norma dell'articolo 644, primo  comma, del codice  penale chiunque, fuori dei casi previsti dall'articolo 643  del codice penale, si fa dare o promettere, sotto qualsiasi  forma,  per  sé o per altri, da soggetto in condizioni di difficoltà economica o finanziaria, in corrispettivo di una prestazione di denaro o di altra utilità, interessi o altri vantaggi che, avuto riguardo alle concrete modalità del fatto e ai tassi praticati per operazioni similari dal sistema bancario e finanziario, risultano sproporzionati rispetto alla prestazione di denaro o di altra utilità". Bisogna, quindi, dimostrare che il mutuo fu erogato a condizioni ben peggiori rispetto alla media degli analoghi prodotti disponibili in quello stesso periodo e soprattutto dimostrare che il contraente il mutuo versava in condizioni di difficoltà, anche solo temporanea. Altrimenti non c’è modo di agire.

Sportello Credito, Risparmio & Assicurazioni è una rubrica riservata alle domande dei lettori in materia di investimenti finanziari, servizi bancari e assicurativi. Le domande vanno inoltrate al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche fallite, il fondo di garanzia non paga il depositante che ha ricevuto interessi troppo alti

Ti hanno lasciato un’eredità? Per saperlo consulta il Registro dei testamenti

La fiscalità di chi opera in strumenti finanziari su un conto titoli all’estero

NEWSLETTER
Iscriviti
X