Usa: le compagnie aeree che volano fino a +50%

A
A
A
di Redazione 24 Giugno 2015 | 06:45

Ecco secondo gli analisti di Morgan Stanley i titoli che meritano fiducia e chi no

Il settore delle compagnie aree è attraente, secondo gli analisti di Morgan Stanley, grazie a rendimenti del free cash flow vicini al 10%, alla crescita a doppia cifra dell’utile (eps) e alle valutazioni modeste (p/e intorno a 10). Come riporta Milanofinanza.it, ecco chi merita fiducia e chi no.

1. Delta Airlines
Rating overweight (sovrappesare) per una delle maggiori compagnie aeree Usa, che merita un prezzo obiettivo di 65 dollari (+55%) grazie alla validità del business model e alla solidità dei fondamentali. Alle quotazioni attuali il titolo tratta di 9,7 volte l’utile 2015 e 7,9 quello del 2016, contro una media settoriale rispettivamente di 9,8 e 9,6. Il rendimento della cedola è trascurabile (0,9%).

2. United Continental Holdings
Al gruppo Usa, che dispone del maggiore network di rotte è stato assegnato il target price di 86 dollari (+62%). Secondo gli analisti è una delle compagnie aeree più sensibili all’andamento del ciclo economico. Vanta inoltre un rendimento del free cash flow (18%) superiore ai competitor. Il titolo viene tuttavia scambiato a sconto rispetto aIla concorrenza.

3. American Airlines
Dopo la fusione con Us Airways nel 2013 la compagnia, con sede in Texas, è diventata la prima al mondo per Rpm (Revenue passenger mile). Il 65% della sua capacità è destinata ai voli nazionali. Il titolo merita un prezzo obiettivo è 49 dollari (+18%) con rating neutrale (equalweight). È una delle società più generose con gli azionisti di minoranza, ma ha un profilo di rischio alto a seguito dell’integrazione con Us Airways, che peserà negativamente sul cash flow e la redditività del capitale.

4. Alaska Air Group
Il potenziale di rialzo del gruppo, che comprende Alaska Airlines e Horizon Air (8,6 miliardi di capitalizzazione), in vista del target price di 83 dollari è del 29%, che nell’ipotesi bullish arriva a 102 (+58%). Le valutazioni sono basse a causa delle debolezza del suo core market, che dovrebbe tuttavia migliorare nel breve termine. Il rating è overweight.

5. JetBlue Airways
È la quinta compagnia Usa per trasporto passeggeri, con una struttura dei costi competitiva. Nel 2014 ha svolto in media 825 voli giornalieri e servito 87 destinazioni negli Stati Uniti, nei Caraibi e in America Latina. Il rating del titolo è neutrale (equaleight), con prezzo obiettivo 23 dollari (+14%) perché i miglioramenti legati al nuovo management sono già incorporati nelle quotazioni attuali.

6. Hawaiian Holdings
La società, che è attiva in maniera continuativa da 85 anni, è la maggiore delle Hawaii ed effettua 160 voli giornalieri. Al titolo è stato assegnato il rating negativo (underweight) perché risente di molte incertezze legate alla competitività, al controllo dei costi e alle rinegoziazioni sul costo del lavoro. Il target price è 25 dollari.

7. Southwest Airlines
Rating underweight per la compagnia passeggeri che è attiva negli Stati Uniti e nei Paesi vicini. Con sede a Dallas (Texas), ha completato l’integrazione con AirTran nel dicembre 2014. Il prezzo obiettivo di 37 dollari del titolo è vicino alle quotazioni recenti, perché in futuro gli utili sono destinati a restare sotto pressione e le prospettive di crescita si sono notevolmente ridimensionate.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, S&P migliora l’outlook di tre istitituti italiani

Banca Mediolanum, Standard Ethics migliora l’outlook e conferma il rating

Mercati, per Standard Ethics Stellantis il rating è “E+”

NEWSLETTER
Iscriviti
X