Gestione bollette, quali sono le novità dopo le decisioni dell’Aeegsi

A
A
A
di Redazione 9 Giugno 2015 | 13:03

Quali sono le innovazioni che potrebbero avere risvolti positivi per i consumatori titolari di bollette di energia elettrica, gas e luce?

Con un comunicato stampa l'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico (d'ora in poi, per brevità, AEEGSI), ha introdotto una serie di utili novità in merito alla gestione delle bollette. Ma cosa cambia? E quali sono le innovazioni che potrebbero comportare dei positivi passi in avanti per i consumatori titolari di bollette di energia elettrica, gas e luce?

MOROSITA’ DELLA BOLLETTA – Buona parte delle novità AEEGSI, ricorda il sito Idealista.it, fanno riferimento alla delibera 258/2015/R/com, che introduce alcune novità in materia di morosità della bolletta, sostenendo che i clienti che sono serviti dalle offerte di maggiore tutela possano richiedere di rateizzare le bollette anche entro i 10 giorni successivi alla scadenza della fattura, ovvero entro 30 giorni (e non più 20, come fino ad oggi) dalla sua emissione.

TUTELA DEL CONSUMATORE – Non solo: in aggiunta a quanto sopra, e a tutela dei consumatori dei servizi di erogazione energetica, la comunicazione di messa in mora diverrà obbligatoria per le bollette per le quali non risultino pagamenti, e anche per quelle scadute nel periodo in cui risulta già essere in corso una precedente procedura di mora. Nell'ipotesi contraria, il venditore non potrà richiedere la sospensione della fornitura. Ulteriormente, l'Authority ricorda come la rateizzazione debba essere sempre offerta al cliente e che nei casi di clienti con morosità reiterata si potrà comunque precedere la possibilità di un incremento del deposito cauzionale, con riduzione dei tempi obbligatori per poter saldare le bollette dalla costituzione in mora.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, aerei: carburanti sostenibili pronti al decollo

Te la do io l’America, ora i consumatori cinesi preferiscono i brand domestici

Il futuro del commercio e la caring economy: i trend dei consumi da non perdere nel 2021

NEWSLETTER
Iscriviti
X