L’accordo Abi-Consumatori sulla sospensione dei finanziamenti delude le aspettative dei sottoscrittori in difficoltà

A
A
A
di Marco Muffato 8 Aprile 2015 | 07:30

L’Abi e le Associazioni dei Consumatori hanno raggiunto un accordo al ribasso. Si potrà sì sospendere il pagamento della quota capitale delle rate dei mutui e delle altre tipologie di finanziamenti ma per un massimo di 12 mesi e una sola volta nell’arco del triennio 2015-2017.

DOMANDA. In una vostra risposta a un lettore del 19 marzo avevate annunciato la possibilità di sospendere oltre ai mutui prima casa anche altre tipologie di finanziamenti, Sono arrivati i dettagli?
M.R., Bari

RISPOSTA. I dettagli sono arrivati ma non rispondono appieno alle aspettative di sostegno dei sottoscrittori in difficoltà. L'articolo 1 comma 246 della Legge di Stabilità 2015, infatti, prevedeva la possibilità per le famiglie e piccole e medie imprese di sospendere il pagamento della quota capitale della rata dei mutui e dei finanziamenti per tre anni dal 2015 al 2017, rinviando i dettagli a un accordo tra l’Associazione bancaria italiana e le associazioni dei consumatori che è stato raggiunto in questi giorni. L’accordo è al ribasso visto che prevede la sospensione della quota capitale del mutuo per un massimo di dodici mesi e per una sola volta nell'arco del triennio. Nel periodo di sospensione sono comprese anche le rate già scadute fino a un massimo di novanta giorni precedenti alla data della richiesta. Chi ha già usufruito in passato della sospensione può richiederne un'altra ma la durata complessiva della stessa non deve superare i dodici mesi e devono essere trascorsi almeno due anni dall’avvio dell’ultima sospensione ottenuta per lo stesso prestito. La quota interessi, infine, verrà calcolata sull'intero debito residuo e dovrà essere pagata alle scadenze originarie. Per le imprese, la sospensione potrà essere possibile solo dimostrando alla banca la capacità di riprendere poi i pagamenti. E' facoltà delle banche concedere condizioni più favorevoli rispetto a quelle previste nell'accordo.

Sportello Credito, Risparmio & Assicurazioni è una rubrica riservata alle domande dei lettori in materia di investimenti finanziari, servizi bancari e assicurativi. Le domande vanno inoltrate al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche fallite, il fondo di garanzia non paga il depositante che ha ricevuto interessi troppo alti

Ti hanno lasciato un’eredità? Per saperlo consulta il Registro dei testamenti

La fiscalità di chi opera in strumenti finanziari su un conto titoli all’estero

NEWSLETTER
Iscriviti
X