Occhio al conguaglio da rinnovo pensione

A
A
A
di Ettore Mieli 2 Febbraio 2015 | 10:05

Questione di decimali sulla rivalutazione delle pensioni per quest’anno l’Inps sta trattenendo sul rateo di gennaio e febbraio

Subito una brutta notizia per la previdenza italiana. Secondo quanto scrive Il Fatto Quotidiano, infatti, i pensionati hanno scoperto di ricevere un assegno inferiore rispetto a quello di dicembre.

CONGUAGLIO DA RINNOVO – Tutta colpa della rivalutazione delle pensioni, che nel 2014 ha avuto un effetto negativo. Questo “conguaglio pensione da rinnovo” ha portato l’Inps a sottrarre circa 12 euro ogni 1.000 euro di pensione. E il prelievo, come se non bastasse, verrà applicato non solo sul rateo di gennaio, ma anche su quello di febbraio. Insomma su una pensione minima (con un importo medio di circa 500 euro lordi) verranno sottratti 5,40 euro, mentre su un assegno di 1.500 euro la somma da decurtare è di circa 16 euro.

INFLAZIONE AI MINIMI – La colpa? Dell’inflazione. Nel conteggio della pensione, infatti, viene applicato anche un indice di rivalutazione che considera l’adeguamento all’inflazione nei 21 mesi precedenti. Ma il dato provvisorio, applicato per tutto il 2014 sui ratei delle pensioni (pari all’1,2%), si è rilevato maggiore rispetto al dato definitivo dell’1,1 per cento. Con la “colpa” tutta da ricercare in un’inflazione che si trova ai minimi storici. Proprio per questo l’Inps sta richiedendo indeitro l’importo percepito in più nel corso del 2014.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, ecco lo scadenzario previdenziale 2022

Previdenza, accordo tra Credemvita ed Equita

Consulenza e previdenza, il nodo dei costi e della trasparenza

NEWSLETTER
Iscriviti
X