5 buoni motivi per cui le banconote dovrebbero essere eliminate

A
A
A
di Ettore Mieli 23 Settembre 2014 | 10:27

Il pressing dei vari governi per una società senza contanti è amentato negli ultimi anni. Anche perché ora la cosa è “tecnologicamente” fattibile.

La Apple non è certo stata la prima a sviluppare la tecnologia di pagamento Nfc sul proprio iPhone. Molti player del mercato si stanno muovendo in questa direzione, verso una società senza contanti. E ora la cosa è “tecnologicamente” fattibile. Ovviamente, ciò richiederebbe anche una volontà politica che per ora sembra mancare. Il sito Mashable.com ricorda che ci sono almeno 5 buoni motivi per eliminare le banconote.

1. Efficienza
Come ha recentemente rilevato l'Economist, le persone spendono mediamente sei ore all'anno alla ricerca di un bancomat. Negli Stati Uniti, per esempio, è stato rilevato che i consumatori lascia circa più di 530mila dollari nei punti di cambi-valuta degli aeroporti.

2. Lotta anti-evasione
la criminalità ama i contanti perché è molto difficile da rintracciare. Eliminare questa opzione richiede che tutte le operazioni vadano registrate. In questo modo si potrebbero anche prevenire le rapine in banca. Nell’intero 2013 le rapine consumate in Italia erano state 941, in linea con le 940 del 2012 e tra i livelli più bassi registrati negli ultimi anni (-68% rispetto al 2007).

3. Convenienza
Mashable.com si chiese se non sia più conveniente chiudere le zecche negli Stati Uniti. Potrebbe esserlo altrettanto anche da noi?

4. Tassi di interesse negativi.
 Come spiega l'Economist, con denaro contante fisico, non ci possono mai essere i tassi di interesse negativi, perché i consumatori possono sempre ritirare i soldi e tenerli sotto i loro materassi. Sotto zero, invece, i tassi di interesse potrebbero attrarre investimenti e rilanciare l'economia.

5 Sporcizia.
Come ultimo punto Mashable.com riporta la questione della salute. Le banconote, secondo un recente studio americano, sono piene di batteri che possono portare malattie, intossicazioni alimentari

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, il ruolo e il peso della tecnologia nelle analisi Esg

Investimenti: sempre più verso un futuro tecnologico, inclusivo e sostenibile

Asset allocation: tre settori per cavalcare la crescita dell’impact investing

NEWSLETTER
Iscriviti
X