Come pagare l’acconto Imu con il modello F24 o con bollettino postale

A
A
A
di Redazione 11 Giugno 2013 | 07:47

Come ormai è noto, il pagamento dell'acconto è stato sospeso per le abitazioni principali (escluso le abitazioni principali di pregio.


CONTO ALLA ROVESCIA – Si sta avvicinando il termine per il versamento dell'acconto Imu di quest'anno per coloro che sono tenuti: la data da cerchiare nel calendario è il 17 Giugno 2013.
Come ormai è noto, il pagamento dell'acconto è stato sospeso per le abitazioni principali (escluso le abitazioni principali di pregio. Per intenderci, quelle classificate nelle categorie catastali A1 (abitazioni signorili), A8 (ville), A9 (castelli).

CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA – Il tutto è subordinato alla "clausola di salvaguardia", che costringe il governo a completare la riforma del sistema fiscale entro il prossimo 31 agosto, in caso contrario, di reale sospensione si tratterà ed allora tutti saranno chiamati a versare l'acconto di giugno entro il 16 settembre (con quasi sicura caduta del governo).

CODICI TRIBUTO – Chi vuole, nel caso sia già intervenuta la delibera del Comune per il 2013, può pagare il 50% in base alla nuova aliquota (circolare DF n.2 del 23/5/2013), altrimenti si pagherà il 50% dell'Imu calcolata sulla base delle aliquote dell'anno scorso.

L'acconto Imu si può versare con il modello F24 utilizzando i seguenti codici tributo:
•    3916 – Imu per le aree fabbricabili – Comune
•    3918 – Imu per gli altri fabbricati – Comune
•    3925 – Imu per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – Stato
•    3930 – Imu per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – Incremento Comune

•    Nello spazio "Codice Ente/Codice Comune" va indicato il codice catastale del Comune dove sono situati gli immobili
•    Barrare la casella "acconto" se il pagamento si riferisce all'acconto
•    Lo spazio "rateazione" non va compilato
•    Nello spazio "numero Immobili", vanno indicate le unità immobiliari per le quali viene effettuato il pagamento relativo a quel codice tributo
•    Nel campo "anno di riferimento", indicare l'anno per il quale viene effettuato il versamento (2013)

BOLLETTINO POSTALE – Il pagamento dell'acconto Imu potrà anche essere versato mediante bollettino postale reperibile presso tutti gli uffici postali. Il versamento va effettuato sul numero di c/c 1008857615 valido per tutti i Comuni d'Italia, utilizzando l'intestazione "Pagamento Imu".

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti