Prestiti ai pensionati, l’Inps propone una nuova convenzione alle banche

A
A
A
di Redazione 7 Giugno 2013 | 12:17

Dal primo giugno, gli operatori possono aderire alla convenzione a cui l'Istituto ha dato l'ok i primi di aprile


L'INPS PROPONE UNA NUOVA CONVENZIONE – Una convenzione rivista e inedita che l’Inps propone alle banche e agli intermediari finanziari per regolare la concessione di prestiti ai pensionati, alla quale gli operatori possono aderire a partire dal primo giugno. Obiettivo, disciplinare i modi per la concessione dei prestiti da estinguersi con la cessione fino a un quinto della pensione. I prestiti, in ogni caso, non possono superare i dieci anni di durata. Ci sono tassi particolari da rispettare e le condizioni proposte devono essere migliorative rispetto a quelle del mercato.

COPERTURA ASSICURATIVA OBBLIGATORIA – Obbligatoria, poi, una copertura assicurativa contro il rischio di premorienza. La convenzione ha validità a decorrere dalla data di perfezionamento dell’accordo fino al 31 dicembre 2015, salvo – conclude l’Inps nel suo documento – espresso rinnovo attraverso scambio di lettere raccomandate. Nota a margine: la cessione del quinto è un tipo di prestito riservato ai dipendenti e ai pensionati che prevede il rimborso alla banca o alla società finanziaria tramite la trattenuta di un quindi dello stipendio o della pensione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti