Partire senza pensieri (o quasi): i prestiti per le vacanze studio

A
A
A
di Redazione 6 Giugno 2013 | 12:36

I prestiti personali possono rivelarsi un ottimo strumento per intraprendere il viaggio con una certa tranquillità


UN PRESTITO PER PARTIRE – Sei uno studente e desideri un prestito per una vacanza studio? Ovunque tu voglia andare, c'è il prestito che fa per te. Adesso che la scuola sta finendo e un anno se ne va, migliaia di giovani si stanno preparando a partire per un'estate tra l'utile e il dilettevole. I prezzi di solito vanno dai 1.500 ai 3.000 euro. E se non si dispone di questa cifra, i prestiti personali possono rivelarsi un ottimo strumento per intraprendere il viaggio con una certa tranquillità, senza preoccuparsi più di tanto della spesa totale. La somma può arrivare fino a 30mila euro e il rimborso può avvenire con rate tra i 18 e gli 84 mesi.

I REQUISITI E LA CONVENIENZA – Come requisiti è sufficiente avere meno di 75 anni, un reddito documentabile continuativo e la residenza in Italia per poter usufruire del finanziamento desiderato. Bisognerà presentare la carta d'identità, il codice fiscale, l'ultimo stipendio o il cedolino della pensione. Per liberi professionisti e lavoratori autonomi è necessario il modello unico. Dopo un tempo di attesa per l'istruttoria, la somma richiesta arriva con bonifico bancario o assegno. I tassi di interesse variano a seconda della banca o della società finanziaria a cui ci si rivolge. Attenzione: la convenienza del prestito si valuta in base al Taeg, cioè al tasso annuo effettivo globale, che oltre al tasso di interesse considera anche le spese da sostenere. Più si discosta dal Tan, il Tasso annuo nominale, meno conveniente è il prestito.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X