Cgia: con l’extragettito dell’Imu non serve l’aumento di Iva e Tares

A
A
A
di Redazione 26 Aprile 2013 | 14:29

Secondo la Cgia di Mestre, esisterebbe la copertura per evitare l’aumento dell’Iva e quello che arriverebbein materia di rifiuti con l’introduzione della nuova tassa, la Tares


COPERTURA IMU – Niente più aumento dell’Iva, nè quello della Tares. È quello che sostiene la Cgia di Mestre, secondo cui, grazie alle maggiori entrati dell’Imu pari a 3,6 miliardi di euro, esisterebbe la copertura per evitare l'aumento dell'Iva e quello che arriverebbe in materia di rifiuti con l'introduzione della nuova tassa, la Tares.

EVITARE IL BALZELLO – L’associazione fa sapere infatti che, seguendo questa linea di rincari tributari, ci potrebbero essere 9,4 miliardi di euro in più di prelievo fiscale, pari ad un importo medio per famiglia di 370 euro. "Non dimentichiamo che dal gettito dell'Imu,” ha affermato Giuseppe Bortolussi, segretario della Cgia, “l'Erario ha incassato 3,6 miliardi di euro in più. Se questi soldi sono già stati spesi ci dicano dove, altrimenti ci sono quasi tutte le risorse per evitare sia l'aumento dell'Iva, che per il 2013 costerà ai cittadini 2 miliardi di euro, sia quello previsto con l'applicazione della Tares, pari a 2 miliardi di euro".

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti