Prestiti per il dentista, le tre migliori offerte di primavera

A
A
A
di Andrea Barzagni 29 Marzo 2013 | 07:25

Le spese dentistiche possono essere ammortizzate, richiedendo un finanziamento ad hoc, che consenta di suddividere l’importo in piccole rate mensili


LE CURE MEDICHE – Sebbene il sistema sanitario nazionale garantisca molte agevolazioni, non è sempre facile sostenere tutte le spese mediche, in modo particolare per le famiglie. Un problema che accomuna molti italiani in questi tempi di crisi. Alcuni addirittura rinunciano o rimandano le cure, altri invece decidono di chiedere dei prestiti cercando delle formule quanto più possibili vantaggiose. Un modo per farlo è quello di mettere i prestiti presenti sul mercato a confronto ed individuare la formula più adatta alle proprie esigenze e disponibilità economiche.

PRESTITI SALUTE E BELLEZZA  – Secondo i dati forniti dal CENSIS, in Italia la spesa sanitaria privata delle famiglie rappresenta circa un quinto della spesa sanitaria totale, ed è pari a 25 miliardi di euro. Le spese dentistiche rientrano nelle finalità coperte dai prestiti salute e bellezza, una categoria di finanziamenti sempre più richiesta dai consumatori italiani. In particolare, questi prestiti online o tradizionali possono essere ottenuti presso un istituto (banca o finanziaria) come un normale prestito personale (senza specificarne la finalità) o, in alternativa, direttamente nei centri medico-dentistici convenzionati, sotto forma di prestito finalizzato.  

PRESTITI PER DENTISTA – Negli ultimi anni, anche a causa della crisi economica, si è diffuso in Italia il fenomeno del cosiddetto turismo dentale, un’espressione con la quale si è soliti indicare il viaggio all’estero (soprattutto in Romania, Bulgaria e Croazia) per sottoporsi a cure dentali che altrimenti non potrebbero essere sostenute. Un’alternativa a intraprendere un viaggio nei Paesi dell’Est, può essere quella di richiedere un prestito.

IL CONFRONTO DI SUPERMONEY – Per orientarsi nella scelta del prestito più conveniente, ci si può affidare al servizio di confronto SuperMoney, l’unico in Italia a essere accreditato presso l’Agcom. Di seguito vi illustriamo le tre migliori offerte dedicate ai lavoratori a tempo indeterminato che necessitano di 6 mila euro per un intervento dentistico, da restituire in 36 mesi (3 anni).

RATA BASSOTTA LA MIGLIORE – Alla prova del confronto è il prestito “Rata Bassotta” di IBL Banca, che presenta i costi più bassi (108,3 euro al mese). Il Taeg di quest’offerta di credito al consumo è di 9,43% (complessivo di: oneri d’incasso e gestione della rata, spese d’istruttoria, imposta di bollo e comunicazioni periodiche), mentre gli interessi e gli oneri dovuti ammontano complessivamente a 1.798 euro.

MEDAGLIA D’ARGENTO PER PRESTITO FINDOMESTIC – Alla seconda posizione troviamo il “Prestito Findomestic” dell’omonima finanziaria, che prevede rate mensili da 114,2 euro e Taeg al 11,54%. In questo caso gli interessi e gli oneri sono leggermente più alti, 2.222 euro in tutto per i tre anni di durata del finanziamento.

TERZO POSTO PER GRAN PRESTITO SU MISURA – Concludiamo, infine, con il “Gran Prestito su Misura” di Cariparma – Credit Agricole, che ha rate mensili da 115,7 euro e Taeg al12,96%. Gli interessi e gli oneri sono pari 2.492 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X