Incentivi per i veicoli ecologici, via libera dal 14 marzo

A
A
A
di Redazione 8 Marzo 2013 | 11:42

Gli incentivi sono disponibili per tutti i veicoli elettrici e ibridi, a Gpl, metano, idrogeno e bio-combustibili. Il contributo è pari al 20% del prezzo d'acquisto dei veicoli

I CONTRIBUTI – Partono giovedì prossimo, 14 marzo 2013, gli incentivi per l'acquisto di veicoli a "basse emissioni complessive" (Bec). Gli incentivi sono disponibili per tutti i veicoli elettrici e ibridi, a Gpl, a metano, a idrogeno e a bio-combustibili con emissioni di Co2 non superiori a 120 g/km. Già dallo scorso 20 febbraio, tutti i rivenditori italiani possono prenotare i contributi previsti dal Decreto Sviluppo, utilizzando l'apposita piattaforma "Contributi per i veicoli a basse emissioni complessive" disponibile sul sito del Ministero dello Sviluppo economico (Mise).

I VEICOLI BEC – Le vere e proprie immatricolazioni dei veicoli Bec, invece, partiranno dal prossimo 14 marzo, secondo quanto previsto dal Decreto di attuazione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale nr. 36 del 12 febbraio 2013. Il contributo è pari al 20% del prezzo d'acquisto dei veicoli a basse emissioni e le categorie ammessie all'incentivazione sono: automobili, veicoli commerciali leggeri, ciclomotori, motocicli a due ruote, motocicli a tre ruote e quadricicli.

STANZIAMENTO TOTALE – Come si legge sul sito del Mise, è previsto uno stanziamento totale di 120 milioni di euro per il triennio 2013-2015 e tali contributi sono destinati "prevalentemente all'acquisto di veicoli aziendali e per uso pubblico" – ad esempio, i veicoli destinati a locazione senza conducente, noleggio con conducente (Ncc), taxi, servizi di linea per trasporto persone o cose e servizi di piazza per trasporto di cose per conto terzi. Ma niente paura: anche i privati cittadini possono accedere agli incentivi e senza l'obbligo di rottamazione di un veicolo della stessa categoria di quello acquistato.

INCENTIVI DETERMINATI – Infine, va ricordato che i contributi messi a disposizione per l'anno 2013 sono pari a 40 milioni di euro e chi è interessato deve affrettarsi, per non restare escluso: si calcola, infatti, che i contributi di quest'anno siano in grado di coprire l'acquisto di circa 25mila veicoli Bec. Perciò è bene rivolgersi quanto prima al proprio concessionario di fiducia, per controllare che abbia aderito all'iniziativa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X