L’imu fa volare le entrate fiscali nei primi undici mesi del 2012

A
A
A
di Redazione 8 Gennaio 2013 | 10:47

Lo comunica il Dipartimento delle Finanze del ministero dell'Economia. Le difficoltà della crisi emergono dall'Iva: in 11 mesi è calata dell'1,8%, una perdita di incassi pari a 1.818 milioni di euro
 


GRAZIE IMU – Secondo quanto comunica il Dipartimento delle Finanze del ministero dell'Economia le entrate fiscali nei primi undici mesi 2012 si sono attestate a quota 378,1 miliardi di euro, in crescita di 13,8 miliardi (+3,8%). L'Imu è tra le imposte che hanno consentito di far fronte al deterioramento del ciclo economico. L'imposta sulla casa ha portato quasi 10 miliardi di euro solo nella prima rata, quella di giugno.

IVA PECORA NERA – Il gettito dell'imposta diretta sulle persone (Ire) cresce del 4,8% e si segnala mezzo miliardo in più di incasso dall'autoliquidazione. L'imposta sulle società (l'Ires) tiene grazie anche alle novità normative sulle rendite finanziarie e chiude il periodo con un +0,9%. E' invece sempre l'Iva a risentire maggiormente della crisi: il calo del gettito dell'imposta sui consumi, che risente più da vicino del ciclo economico, è stato in 11 mesi pari all'1,8%, 1,81 miliardi.

LOTTA ALL’EVASIONE – Continua intanto la lotta all’evasione. Secondo i dati le entrate tributarie derivanti dall'attività di accertamento e controllo risultano nel periodo preso in esame pari a 6,4 miliardi di euro (+9,3%, pari a +545 milioni di euro).
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti