Basilicata, Campania e Sicilia aprono la stagione degli sconti

A
A
A
di Redazione 2 Gennaio 2013 | 13:31

Sabato seguiranno le altre regioni. Con l'occasione, Confcommercio presenta la sua lista di consigli per i consumatori.

INIZIA LA STAGIONE DEI SALDIBasilicata, Campania e Sicilia aprono la stagione dei saldi invernali. Da sabato seguiranno le altre regioni, eccetto la provincia di Trento. Secondo Confcommercio, ogni famiglia spenderà in media 359 euro per capi d’abbigliamento e accessori. Valore complessivo, 5,6 miliardi. Per Federconsumatori e Adusbef, che prevedono un calo della spesa del 18,8% rispetto allo scorso anno, le risorse saranno più modeste: 219 euro. Mentre il Codacons, secondo il quale il calo degli acquisti sarà del 15%, la spesa media si attesterà a 224 euro a nucleo familiare. Confcommercio calcola che 15,8 milioni di famiglie italiane, su un totale di 25,5 milioni, approfitteranno dei saldi. E l'acquisto medio per persona sarà di 150 euro.

I CONSIGLI DI CONFCOMMERCIO – Proprio Confcommercio ha diffuso un vademecum per il corretto acquisto degli articoli in saldo. Eccolo, punto per punto.
– Cambi: la possibilità di cambiare il capo dopo che lo si è acquistato è generalmente lasciata alla discrezionalità del negoziante, a meno che il prodotto non sia danneggiato o non conforme. In questo caso, scatta l'obbligo per il negoziante della riparazione o della sostituzione del capo e, nel caso ciò risulti impossibile, la riduzione o la restituzione del prezzo pagato. Il compratore è però tenuto a denunciare il vizio del capo entro due mesi dalla data della scoperta del difetto.
– Prova dei capi: non c'è obbligo. La scelta è rimessa alla discrezionalità del negoziante.
– Pagamenti: il negoziante deve accettare le carte di credito se nel punto vendita è esposto l'adesivo che attesta la relativa convenzione.
– Prodotti in vendita: i capi proposti in saldo devono avere carattere stagionale o di moda ed essere suscettibili di notevole deprezzamento se non venduti entro un certo periodo di tempo. Tuttavia, niente vieta di mettere in vendita anche capi appartenenti non alla stagione in corso.
– Indicazione del prezzo: obbligo del negoziante di indicare il prezzo normale di vendita, lo sconto e il prezzo finale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Morningstar: saldi nell’healthcare Usa

Partono i saldi 2017: il calendario regione per regione

Tutti pronti per la corsa ai saldi? Ecco il calendario regione per regione

NEWSLETTER
Iscriviti
X