Fisco, irregolare uno scontrino su tre. Aumentano le denunce

A
A
A
di Redazione 17 Dicembre 2012 | 11:28

Sono sempre di più gli italiani che intasano il centralino della Guardia di Finanza per denunciare i soliti commercianti furbetti che non emettono alcun tipo di ricevuta
 


DENUNCE FISCALI – La lotta all’evasione continua e si fa  più aspra. Stavolta non si tratta di nuove misure dal governo ma semplicemente di un diverso atteggiamento da parte dei cittadini. Sono infatti sempre di più gli italiani che denunciano irregolarità alla Guardia di Finanza sugli scontrini fiscali. Le segnalazioni in Campania e Toscana sono aumentate del 140%. Da gennaio a novembre le chiamate hanno toccato in tutta Italia quasi quota 60 mila.

CIFRE E NUMERI – Un balzo significativo soprattutto nelle regioni del Sud, anche se il nuovo trend è comune su tutto il territorio nazionale. I denunciati sono stati oltre 10mila, gli arrestati 150. Le denunce per frode fiscale e riciclaggio sono state 375, mentre le segnalazioni all’Agenzia delle Entrate hanno riguardato oltre 170 milioni di euro di basi imponibili sottratte all’imposizione fiscale.

BUCO FISCALE – Il saldo dell’evasione 2012 presenta un buco da 41 miliardi. E molto spesso l’effettivo rientro non è sufficiente: di due miliardi e 300 milioni il valore di beni sequestrati, soltanto 900 milioni di euro sono stati effettivamente incassati. La corsa alla denuncia al 117 sconta inoltre una non piena assunzione di responsabilità. Quattro chiamate su 10 restano anonime e quindi praticamente inutili: le loro indicazioni non possono essere inserite nei tabulati per l’incrocio dei dati che inchioda l’evasore.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti