Se il 4G fa a pugni con la tv digitale

A
A
A
di Redazione 26 Novembre 2012 | 14:52

Quando verranno accesi gli impianti di quarta generazione, che porteranno la banda ultra-larga su tablet, smartphone e chiavette, 700mila abitazioni potrebbero avere problemi con l’antenna e dovranno adeguare gli impianti


A BOTTE CON IL 4G – L’arrivo della banda ultra larga su chiavette, smartphone e tablet rischia di interferire con la tv digitale. Secondo quanto riporta il Corriere.it citando il programma 2024 di Radio24, quando verranno accessi gli impianti della telefonia di quarta generazione, il cosiddetto 4G o Lte, circa 700mila abitazioni potrebbero avere problemi con l’antenna e dovranno adeguare gli impianti.

GLI 800 MHZ INCRIMINATI – Il problema riguarda in particolare la frequenza degli 800 Mhz, una delle tre su cui sarà attivo il 4G in Italia, che è adiacente ad alcuni canali televisivi, spiega Corriere.it. Questi canali verranno disturbati dagli impianti 4G, la cui attivazione su questa frequenza è prevista in maniera graduale a partire da gennaio 2013. A dare problemi saranno soprattutto prodotti operati da Wind, ma anche da Tim e Vodafone, mentre 3 non ha acquistato il blocco di frequenze in questione.

CHI PAGA – I costi di adeguamento degli impianti dovrebbero essere comunque a carico degli operatori di telefonia, anche se le trattative sono ancora in corso. Ma come fare per risolvere il problema? Chi non dovesse più riuscire a vedere la tv una volta accesi gli impianti 4G dovrà chiamare un call center che dovrebbe essere gestito dalla Fondazione Ugo Bordoni per conto del Ministero, in modo da attivare uno degli operatori che poi provvederà al ripristino del servizio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti