Vacanze, come evitare le truffe bancomat e carta di credito

A
A
A
di Redazione 21 Luglio 2016 | 08:45
Una delle truffe più collaudate (anche in Italia) consiste nella clonazione della carta di credito o di debito. Ma non solo

Come scrive InvestireOggi.it, alcune delle località preferite dagli italiani sono anche quelle con maggior tasso di truffe ai danni dei titolari di carta di credito o bancomat. Tra queste rientrano il Brasile, gli USA e il Messico.

CLONAZIONE – Una delle truffe più collaudate (anche in Italia) consiste nella clonazione della carta di credito o di debito, attraverso un meccanismo di spionaggio delle informazioni, possibile con l’installazione di strumenti di “skimming” agli ATM delle banche. Effettuando un prelievo di denaro, quindi, le informazioni saranno captate da questi strumenti e saranno utilizzate dai criminali per clonare la vostra carta. Purtroppo, simili episodi sono possibili e risultano verificatisi anche ai POS, ovvero all’atto di pagare presso i punti vendita convenzionati.

PRELIEVI AI MINIMI – Cosa fare per minimizzare i rischi? Anzitutto, portate con voi contante adeguato. Certo, il problema è che potreste venire derubati, ma potete evitarlo tenendovi magari alla larga da zone poco sicure. Riducete al minimo i prelievi dagli ATM, preferendo semmai ritirare denaro all’interno delle filiali bancarie e non da quelle collocate sulla strada. Cercate di effettuare i pagamenti da mobile, in quanto così non siete obbligati a cedere i vostri dati, ma non agganciatevi alle reti wi-fi pubbliche, in quanto potrebbero intrufolarvisi malintenzionati, che potrebbero rubare i vostri dati.

MOVIMENTI CONTO – Tenete sempre traccia dei vostri movimenti finanziari. Un tempo bisognava attendere la fine del trimestre per l’invio dell’estratto conto al domicilio, ma oggi è possibile consultare i saldi e le operazioni di accredito e addebito sul vostro conto, accedendo da mobile. In questo modo, se vi risultano pagamenti sospetti, potrete immediatamente bloccare la carta. A tale proposito, portate sempre con voi il numero dell’assistenza clienti dall’estero del vostro gruppo bancario, in modo da avere un contatto alla portata per ricevere aiuto, qualora ve ne fosse bisogno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Arriva in Italia l’atm Evo, il bancomat evoluto

Bitcoin, mille bancomat in Italia

Pagamenti con il bancomat: questa volta si fa sul serio

NEWSLETTER
Iscriviti
X