Ripartono i mutui prima casa, più del 60% degli italiani sceglie il tasso fisso

A
A
A
di Redazione 5 Agosto 2016 | 10:01
Il tasso fisso è scelto dal 61,2% degli italiani nei primi sette mesi dell’anno. Il tasso variabile dal 32,8%.

Il secondo semestre dell’anno è iniziato con una significativa ripresa delle erogazioni di mutui per l’acquisto della prima casa con il 45,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (27,2%). In diminuzione rispetto al secondo semestre 2015 (66,5%), invece, i mutui di surroga che, nei primi sette mesi del 2016, hanno registrato comunque il 48,7% delle erogazioni totali.

Sono alcuni fra i principali dati contenuti nell’ultima edizione dell’Osservatorio sul mercato dei mutui di MutuiOnline.it.

Il tasso fisso con il 61,2% delle sottoscrizioni si riconferma la forma di mutuo maggiormente erogata nei primi sette mesi dell’anno rispetto al tasso variabile per il quale si è registrato il 32,8%.

Per quanto riguarda la durata, invece, la maggioranza dei mutui erogati ha una durata di 20 anni (il 26,7%) e di 15 anni (il 18,6%).

Inoltre, ammonta al 30,1% la richiesta di mutui per le classi di Loan-to-Value (LTV) tra il 71 e l’80% del valore dell’immobile, con il 27,5% dei mutui effettivamente erogati che conferma un tale LTV.

L’importo medio dei mutui erogati è stato pari a 122.320€ in aumento rispetto al secondo semestre del 2015 (115.986€).

A livello di localizzazione geografica i mutui erogati si sono distribuiti per il 43% nel Centro, seguiti dal Nord Italia con il 39,6%, dal Sud (12,3%) e dalle Isole (5,1%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Credem, con Avvera risultati record per la rete mutui

Mutui, il mercato riparte. A colloquio con Facile.it

Banche, i “big” dell’industria italiana sono una vera sofferenza

NEWSLETTER
Iscriviti
X