Basta conti online gratis. Se guadagni meno di 3.000 euro te lo paghi

A
A
A
di Redazione 22 Agosto 2016 | 07:49

Raiffeisen Gmund, un piccola banca cooperativa tedesca ha annunciato che da settembre chiederà lo 0,40% sui depositi superiori ai 100.000 euro. Ma il bello (si fa per dire) comincia ad arrivare adesso: Postbank, il primo istituto privato per numero di clienti in Germania dopo le casse di risparmio e le popolari, ha deciso limitare fortemente l’offerta di conti on line a costo zero.

Dal primo novembre avere un conto corrente gratis in Postbank sarà possibile solo per i giovani fino a 22 anni e per i clienti che hanno entrate pari ad almeno 3.000 euro al mese. La maggior parte dei correntisti Postbank (5,3 milioni di persone su un totale di 14 milioni di clienti) dovrà pagare una qualche forma di commissione.

Per la prima volta viene introdotta una commissione base, pari a 1,90 euro, per il conto online. La commissione base per la gestione di un conto corrente più conto online sarà di 3,90 euro mentre finora bastavano entrate mensili per 1.000 euro per non pagare niente.

Se si è sotto i 3.000 euro è anche possibile scegliere un pacchetto premium al costo di 9,90 euro al mese. A beneficiare della rivoluzione saranno solo i clienti con entrate inferiori a 1.000 euro al mese (1 milione di persone circa) che finora pagavano 5,90 euro al mese, somma che scende ora a 3,90 euro. Chi guadagna tra 1.000 e 3.000 euro al mese dovrà, invece, pagare da novembre la commissione base di 3,90 euro al mese.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Quei correntisti online dalla crescita inarrestabile

Conti correnti, le banche meno care si trovano sul web

NEWSLETTER
Iscriviti
X