Banche: ecco quelle che non rincarano i conti

A
A
A
di Redazione 29 Settembre 2016 | 09:07

I clienti di Intesa Sanpaolo e Cariparma Credit Agricole non subiranno nuovi costi sui conti correnti come effetto delle spese sostenute dal Fondo nazionale di risoluzione per il salvataggio di Banca Etruria, Banca Marche, CariFerrara e CariChieti.

Lo scrive il Sole 24 Ore citando le parole dei vertici di Intesa e una nota dell’istituto controllato dalla banca transalpina. Le precisazioni giungono in risposta alle segnalazioni delle associazioni dei consumatori, secondo le quali i correntisti di alcune banche sarebbero già stati chiamati a contribuire “pro quota” con l’aumento delle spese sui loro conti all’onere del salvataggio delle banche risolte lo scorso 22 novembre.

Intesa ha reso noto che “non ci sarà assolutamente alcun trasferimento dei costi sui conti correnti”, mentre Cariparma ha fatto sapere di non aver “effettuato nei confronti della clientela manovre massive con causale Decreto Salvabanche

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Cariparma, Consob approva i supplementi per le Opa

Crc, Carim e Carismi, ok alla fusione in CA Cariparma

Illa: sbarco in borsa sottotono, ma è comunque storia a lieto fine

NEWSLETTER
Iscriviti
X