Dalle bollette alla Tari, occhio ai rincari previsti per il 2017

A
A
A
di Redazione 11 Novembre 2016 | 16:20

Secondo una stima di Federconsumatori nel 2017 potremmo assistere a rincari per quel che riguarda le bollette dell’acqua e la Tari. Le bollette di luce e gas, invece, dovrebbero rimanere stabili se non si registreranno aumenti nel costo di servizio.

Per quel che riguarda la Tari, secondo le stime di Federconsumatori, si dovrebbe assistere ad un aumento dell’1%. La previsione è inserita nel quadro che ha visto tale tassa aumentare del 232% dal 2000 al 2016. La bolletta dell’acqua, invece, potrebbe subite rincari ancora maggiori, fino al 6% in base all’entrata in vigore del metodo tariffario del secondo ciclo MT2 (2016-2019).

Tranquillità, invece, sul fronte delle bollette dell’energia elettrica e della fornitura di gas per le quali, infatti, non sono previsti aumenti nel corso del 2017. Sembra, infatti, confermata per queste forniture l’inversione di tendenza già registrata nel corso di quest’anno nel quale i consumatori hanno visto calare significativamente la bolletta del gas e un pò meno significativamente quella dell’energia elettrica.

Dal 2016, rispetto al 2015, le bollette sono diminuite complessivamente del 2,7% grazie alla diminuzione del costo della materia prima e dei consumi delle famiglie. Nel 2017, però, si potrebbe vedere in aumento il costo degli oneri di sistema per quel che riguarda le bollette dell’energia elettrica. Questi costi, infatti, fanno aumentare anche di 3 volte il prezzo da pagare per l’effettivo consumo dell’energia elettrica.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: utility in fermento in scia al caro bollette

Bollette luce e gas, che succede se non pagate

Coronavirus, bollette sospese? L’impatto sulle utility

NEWSLETTER
Iscriviti
X