SeMiScordo, al via nuovo servizio via sms di Equitalia

A
A
A
di Redazione 14 Novembre 2016 | 10:41

Continua la trasformazione di Equitalia nel “fisco amico”, come ha più volte ricordato il premier Renzi. La società della riscossione, in via di assorbimento dalle Entrate, annuncia ufficialmente il via al servizio “SMS – Se Mi Scordo” con cui dichiara di voler “proseguire nella riforma del modello di riscossione e nel contempo costruire un nuovo rapporto con i contribuenti”.

Come funziona? “Messaggi sul cellulare o posta elettronica per preannunciare una cartella, per ricordare a chi sta pagando a rate che ne manca soltanto una per decadere, ma anche segnalare che il pagamento delle rate non risulta regolare”. Un progetto che “rientra nella riforma messa in campo da Equitalia per fornire un nuovo servizio ai cittadini e strumenti più innovativi come ad esempio il portale responsive e l’app Equiclick“.

‘Se Mi Scordo’ può essere attivato sia rivolgendosi ad uno dei 202 sportelli della società di riscossione: sono aperti dalle ore 8.15 alle ore 13:15, mentre quelli cosiddetti ad alta affluenza a Napoli, Torino, Milano e Roma fino alle 15:15. In caso si vada direttamente agli sportelli, è necessario compilare un modulo in cui, oltre ai tradizionali dati personali e al codice fiscale, si deve scegliere se indicare il proprio numero di cellulare oppure la email su cui ricevere comunicazioni da parte di Equitalia. L’attivazione sul sito. Si può avviare il servizio anche sul portale www.gruppoequitalia.it

Ad oggi, ‘Se Mi Scordo’ funziona per tre tipologie d rapporti: quando a Equitalia viene affidato un debito da riscuotere da uno dei 6.700 enti e in particolare Agenzia delle Entrate, Inps, Inail, e quindi Comuni (3.500), Province (86), Regioni (18), Ordini professionali territoriali (363), Aziende di trasporti (30) ed altri enti creditori; quando il contribuente che ha un piano di rateizzazione con Equitalia non ha pagato almeno la metà del numero massimo delle rate previste per decadere; quando manca soltanto una rata prima di decadere dal piano concordato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

L’Agenzia delle Entrate riconosce il beneficio fiscale delle Pmi innovative quotate su Aim

Isa, tre imprese italiane su 10 devastate dalla pandemia e ammazzate dallo Stato

Aim Italia, IR Top Consulting: importante mantenere gli incentivi fiscali per le Pmi innovative

NEWSLETTER
Iscriviti
X