Tasse non pagate sul carburante: ecco la truffa sugli sconti benzina

A
A
A
di Redazione 27 Gennaio 2017 | 10:39

Benzina ultraconveniente, ma si tratta di una truffa. Secondo quanto racconta InvestireOggi.it, la Guardia di Finanza ha sequestrato distributori in diverse città d’Italia, da Roma a Milano passando per Napoli, Perugia e Padova ma anche altre. Si tratta di una maxi frode sul prezzo del carburante, sceso fino a sfociare nella concorrenza sleale ma solo grazie al mancato pagamento delle imposte.

L’ingranaggio funzionava mediante società poste tra il fornitore e il destinatario finale: queste evadevano l’Iva o, in alcuni casi, accedevano alle agevolazioni per gli esportatori abituali pur non avendone diritto. Il risultato, in entrambi casi, era uno sconto sulla benzina applicabile solo tramite evasione fiscale e quindi non raggiungibile dai distributori onesti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X