Riscatto della laurea, quanto mi costi?

A
A
A
di Redazione 1 Febbraio 2017 | 11:30

Riscattare gli anni di Laurea ha un costo che varia in base al profilo, l’età, la contribuzione e il metodo di calcolo. Ai fini pensionistici è possibile, ai fini pensionistici, riscattare gli anni di studio impiegati per ottenere la Laurea, un diploma universitario, un diploma di laurea, un diploma di specializzazione o un dottorato di ricerca oltre ai diplomi rilasciati dall’Afam.

Sul portale dell’Inps si specifica che “i periodi per i quali si chiede il riscatto non devono essere coperti da contribuzione obbligatoria o figurativa o da riscatto non solo presso il fondo cui è diretta la domanda stessa ma anche negli altri regimi previdenziali richiamati dall’art.2, comma 1, del D. Lgs. n.184 del 30/04/1997”. È importante sapere che per riscattare i periodi di laurea è necessario essere titolari di contribuzione con almeno un contributo obbligatorio. È importante mettere in conto il fatto che il riscatto del periodo di laurea ha un costo che varia in base ad una serie di fattori: età, anzianità contributiva, retribuzioni percepite e periodo. Il calcolo è diverso se si devono riscattare anni collocati prima o dopo il 31 dicembre 1995 (per sapere se la quota andrà calcolata con sistema contributivo o retributivo).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X