Ricevi telefonate da numeri sconosciuti? Se rispondi possono prosciugarti il conto in banca. Ecco i numeri da bloccare

A
A
A
di Redazione 15 Febbraio 2017 | 08:07

Una nuova minaccia si aggira sugli schermi degli smartphone. Sono le truffe telefoniche con chiamate estere che minacciano di prosciugare conti correnti e azzerare carte di credito.

A lanciare l’allarme è Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che sul suo sito riporta alcuni dei numeri ai quali lo stesso Sportello consiglia di non rispondere qualora si ricevesse una chiamata o un sms.

Ecco i numeri incriminati:
+375602605281
+37127913091
+37178565072
+56322553736
+37052529259
+255901130460
o qualsiasi numero che inizi con il: +375, +371, +381, +255 del quale si ignori il mittente.
Si tratta sempre di contatti da paesi stranieri delle provenienze più disparate.
+375 È il prefisso della Bielorussia.
+371 Lettonia;
+381 Serbia;
+ 563- Valparaiso;
+ 370- Lituania;
+ 255- Tanzania.

E se si risponde…
“In caso di risposta – si legge sul sito dello Sportello – bisogna riagganciare subito. Non dovete assolutamente richiamare. Potrebbero copiare l’elenco dei vostri contatti in pochissimi secondi. Se avete dati sensibili come quelli del conto banca o i dati della carta di credito sul telefono, con una semplice risposta al telefono, potrebbero essere clonati ed utilizzati in tempi rapidi, con il rischio di vedersi prosciugato il conto o azzerata la carta di credito o prepagata.
Inoltre non bisogna assolutamente premere le seguenti sequenze alfanumeriche # 90 o # 09 sul vostro cellulare se richiesto da qualsiasi chiamante. Si tratterebbe di un nuovo trucco per accedere alla scheda SIM, effettuare chiamate a vostre spese e potrebbero farvi incorrere in problemi con la giustizia. La provenienza dall’estero dei malintenzionati renderebbe anche difficili le indagini e l’individuazione dei colpevoli, con buona pace del recupero delle somme da questi frodate”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X