Migliaia di italiani hanno diritto ad andare in vacanza gratis (ma non lo sanno): ecco le regole Inps

A
A
A
di Redazione 23 Febbraio 2017 | 07:56

L’Inps offre a migliaia di studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado, (nonché secondaria di secondo grado se studenti disabili) la possibilità di fruire di soggiorni in Italia, durante la stagione estiva 2017 nei mesi di giugno, luglio e agosto.

I posti a disposizione sono 11.900, riconosciuti attraverso il Bando Estate Inpsieme 2017 pubblicato sul sito internet dell’Istituto.

L’Inps, in particolare, riconosce un contributo a totale o parziale copertura del costo di un soggiorno estivo in Italia.

L’importo massimo di ciascun contributo è di:
a) € 800,00 per il contributo riferito ad un soggiorno di durata pari a otto giorni/sette notti;
b) € 1.400,00 per il contributo riferito ad un soggiorno di durata pari quindici giorni/quattordici notti.

Il soggiorno deve essere finalizzato all’acquisizione di abilità sportive, artistiche o linguistiche, mediante la partecipazione a corsi o seminari per una media minima di tre ore al giorno. Le conoscenze e competenze acquisite dovranno essere oggetto di attestazione da parte del soggetto terzo organizzatore.

Possono partecipare al bando, i figli (oltre che gli orfani e gli equiparati), dei:
a) dipendenti e pensionati della Pubblica Amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
b) pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici ivi compresi i titolari di pensione indiretta o di reversibilità;
c) dipendenti e pensionati iscritti alla Gestione Fondo IPOST;
d) dipendenti e pensionati assistiti IPA.

La domanda di partecipazione deve essere inoltrata entro le ore 12 del 16 marzo attraverso il sito dell’Inps. La graduatoria sarà pubblicata l’11 aprile.

Per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso è necessario da parte del soggetto richiedente il possesso di un “PIN” dispositivo, utilizzabile per l’accesso a tutti i servizi in linea messi a disposizione dall’Istituto.
Il Pin dispositivo si può richiedere:
a) on line;
b) tramite il contact center;
c) presso gli sportelli delle Sedi INPS.

Le informazioni complete sul bando si trovano all’interno del bando pubblicato sul sito dell’Inps 

Iscriviti QUI alla nostra newsletter per ricevere tutte le mattine nella tua casella di posta le notizie di economia e finanza che ti servono

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Utility, scenario positivo per alcuni titoli italiani delle rinnovabili

Nickel in forte ascesa in vista di un possibile bando dell’export dall’Indonesia

NEWSLETTER
Iscriviti
X