Fisco, le scadenze più importanti di marzo

A
A
A
di Redazione 3 Marzo 2017 | 14:16

Il mese di marzo 2017 è ricco di appuntamenti fiscali, concentrati soprattutto in alcuni giorni. Dopo il versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto del 3 marzo, si parte con il 7 marzo. Ecco il calendario del mese disponibile anche sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

7 marzo
– Sostituti d’imposta: presentazione del modello “Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai 730-4 resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate”, per ricevere i risultati contabili delle dichiarazioni dei propri amministrati.
– Amministratori di condominio: comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati relativi alle spese sostenute nell’anno precedente dal condominio con riferimento agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali, nonché con riferimento all’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo delle parti comuni dell’immobile oggetto di ristrutturazione. Nella Comunicazione devono essere indicate le quote di spesa imputate ai singoli condomini.
– Sostituti d’imposta: trasmissione all’Agenzia delle Entrate delle Certificazioni Uniche (c.d. CU 2017) contenente i dati fiscali e previdenziali relativi alle certificazioni lavoro dipendente, assimilati e assistenza fiscale e alle certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi corrisposti nel 2016

9 marzo
– Opposizione a rendere disponibili all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle spese sanitarie sostenute nell’anno d’imposta precedente e ai rimborsi effettuati nell’anno precedente per prestazioni parzialmente o completamente non erogate, per l’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata.

15 marzo
– Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche – riferiti al mese precedente
– Soggetti IVA: emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione nonché le fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione effettuate nel mese solare precedente
– Esercenti commercio al minuto e soggetti della grande distribuzione: registrazione, anche cumulativa, delle operazioni per le quali è rilasciato lo scontrino fiscale o la ricevuta fiscale, effettuate nel mese solare precedente

16 marzo
– Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) di cui all’art. 1, comma 491, della Legge n. 228/2012 dovuta sui trasferimenti della proprietà di azioni e di altri strumenti finanziari partecipativi nonché di titoli rappresentativi dei predetti strumenti effettuati nel mese precedente
– Versamento dell’imposta dovuta sulle operazioni su strumenti finanziari derivati e su valori mobiliari: versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) di cui all’art. 1, comma 492, della Legge n. 228/2012 dovuta sulle operazioni su strumenti finanziari derivati e su valori mobiliari effettuate nel mese precedente;
– Versamento dell’imposta sulle negoziazioni ad alta frequenza relative alle azioni, agli strumenti finanziari partecipativi, ai titoli rappresentativi, ai valori mobiliari e agli strumenti finanziari derivati;
– Versamento dell’imposta sui trasferimenti della proprietà di azioni e di altri strumenti finanziari partecipativi nonché di titoli rappresentativi dei predetti strumenti effettuati nel mese precedente
– Versamento dell’imposta dovuta sulle operazioni su strumenti finanziari derivati e su valori mobiliari effettuate nel mese precedente;

Ritenute
– Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente, ad esempio su contributi, indennità e premi vari, redditi derivanti da riscatti di polizze vita e cessione titoli e valute;
– Versamento dell’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali sulle somme erogate ai dipendenti, nel mese precedente, in relazione a incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione;

Iva
– Liquidazione e versamento dell’Iva relativa al mese precedente;
– Soggetti che hanno affidato a terzi la contabilità: liquidazione e versamento dell’Iva relativa al secondo mese precedente;
– Split payment: versamento dell’IVA derivante da scissione dei pagamenti;
– Versamento saldo IVA derivante dalla dichiarazione annuale.

20 marzo
– Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitato, accreditato, riscosso e riversato nel mese precedente;
– Ravvedimento: ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati o effettuati in misura insufficiente entro il 16 febbraio 2017, con maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta a un decimo del minimo (ravvedimento breve)

31 marzo
Versamenti:
– Imposta sulle assicurazioni: versamento dell’imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di febbraio 2017 nonché gli eventuali conguagli dell’imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di gennaio 2017
– Contratti di locazione: versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/03/2017 o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 01/03/2017.

Dichiarazioni:
– Dichiarazione dei redditi presentata dagli eredi: presentazione telematica della dichiarazione dei redditi (Modello Unico 2016) relativa alle persone decedute tra il 1° giugno 2016 e il 30 settembre 2016
– CU 2017: consegna agli interessati della Certificazione Unica (c.d. CU 2017) contenente i dati fiscali e previdenziali relativi alle certificazioni lavoro dipendente, assimilati e assistenza fiscale e alle certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi corrisposti nel 2016
– CUPE: Consegna agli interessati: consegna agli interessati della “Certificazione relativa agli utili ed agli altri proventi equiparati corrisposti” e delle ritenute effettuate nel 2016 (c.d. CUPE);

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Criptoinvestitori, il fisco vi osserva

Fisco, tutte le novità del decreto per i consulenti

NEWSLETTER
Iscriviti
X