Aumenta la fascia di chi può spendere fino a 169 mila euro per comprare casa

A
A
A
di Redazione 16 Marzo 2017 | 14:16

L’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha analizzato la disponibilità di spesa di chi acquista un immobile (il periodo di riferimento è gennaio 2017). Dall’elaborazione ne risulta che nelle grandi città la maggiore concentrazione della richiesta è compresa nella fascia di spesa più bassa, fino a 119 mila euro (25,4%). Segue il 24,4% che si concentra nella fascia di spesa compresa tra 120 e 169 mila euro e il 22,3% di quella tra 170 e 249 mila euro. Il 16,1% è rappresentato da coloro che dispongono di un budget tra 250 e 349 mila euro, 7,7% ha un budget che va da350 a 474 mila euro ed infine con il 4,2% chi può superare i 475 mila euro.

Rispetto a sei mesi fa si nota un leggero aumento della percentuale sulle classi di spesa fino a 169 mila euro.

Rispetto alla media delle grandi città si discostano:

Roma dove la maggioranza delle richieste riguarda immobili dal valore compreso tra 250 e 349 mila € rispettivamente (24,6%)
Firenze, Bari e Milano con una maggiore concentrazione nella fascia compresa tra 170 e 249 mila €;
Bologna, dove incide maggiormente la fascia di spesa compresa tra 120 e 169 mila euro;

Nelle altre grandi città, Genova, Napoli, Palermo, Torino e Verona, la maggior concentrazione è nella fascia di spesa inferiore a 120 mila euro. Negli altri capoluoghi di regione che non sono grandi città si registra un aumento maggiore della percentuale di coloro che desiderano spendere tra 170 e i 249 mila euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Tasso fisso o variabile?

Costi di casa: le tariffe aumentate dopo l’emergenza Covid

Una casa di proprietà costa cara, in media 11.304 euro all’anno

NEWSLETTER
Iscriviti
X