Con il Fisco si torna sui banchi di scuola

A
A
A
di Redazione 29 Maggio 2017 | 10:44

Arriva la pagella del contribuente, la cu affidabilità fiscale sarà valutata su una scala da 1 a 10 con significativi benefici per chi arriverà ai numeri più alti. È quanto prevede un emendamento al decreto legge di correzione dei conti pubblici approvato dalla commissione Bilancio della Camera che introduce gli indici sintetici di affidabilità fiscale (Isa), strumenti creati per favorire ulteriormente il rapporto di compliance con i contribuenti.

Un nuovo regime che interesserà gli esercenti attività di impresa, arti o professioni e che sostituisce gli studi di settore a partire dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2017. L’istituzione degli indici, secondo le aspettative del fisco, avrà l’obiettivo di “favorire l’emersione spontanea delle basi imponibili e di stimolare l’assolvimento degli obblighi tributari da parte del contribuente e il rafforzamento della collaborazione tra questo e l’Amministrazione finanziaria, anche con l’utilizzo di forme di comunicazione preventiva rispetto alle scadenze fiscali”.

I primi 70 indici, ha annunciato l’Agenzia delle Entrate, saranno pronti entro la fine dell’anno mentre i restanti 80 arriveranno entro il 2018. Nel primo anno gli Isa riguarderanno circa un milione e mezzo di contribuenti mentre a regime supereranno i 4 milioni di operatori economici.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti e fisco, il riordino della giustizia tributaria

Consulenti e fisco, il riordino della tassazione reddito d’impresa

Fisco: Inps, posticipata la rata contributiva

NEWSLETTER
Iscriviti
X