Conti correnti: il motore di ricerca per il confronto universale slitta al 2018

A
A
A
di Redazione 8 Agosto 2017 | 08:10

Ci sarà ancora da attendere per il lancio di un motore di ricerca universale capace di confrontare le caratteristiche dei conti correnti in maniera più completa di quanto già non facciano operatori privati quali Facile.it o Segugio.it.

Colpa – si fa per dire – del recentissimo Ddl Concorrenza. Come spiega il Corriere della Sera in edicola oggi, il provvedimento approvato pochi giorni fa prevede infatti che ci sia tempo fino al prossimo febbraio per il via ufficiale a tale iniziativa, spostando di fatto il termine inizialmente previsto a carico di Banca d’Italia per la dettatura delle nuove regole (14 agosto 2017).

I risparmiatori italiani restano così con un pugno di mosche in mano. Perché privi anche dello strumento inizialmente messo in pista dall’Abi, il sito comparaconti.it, sospeso dalla direttiva europea dei pagamenti che richiede omogeneità di riferimenti per tutti i siti di confronto in Europa.

Quasi una beffa, perché proprio con comparaconti.it l’Italia è stato il primo paese europeo a dotarsi su base volontaria di un motore di ricerca sui conti correnti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, i vizietti della pandemia

Vaccinati in banca. E i consulenti finanziari?

Euro digitale, al via la sperimentazione dell’Abi

NEWSLETTER
Iscriviti
X