Allarme polizze false: ecco come riconoscerle

A
A
A
di Redazione 21 Agosto 2017 | 08:28

Secondo quanto riferisce l’Ivass, l’Autorità di vigilanza del settore, ha aggiornato il suo elenco di nomi fuori legge, stanno aumentando i casi di polizze fantasma. Nella lista dei nomi fuori-legge sono finite due nuove compagnie che propongono polizze Rc Auto fasulle (la polacca Tuir Warta e la bulgara Nadejda).

Quanto ai siti web, ecco quali sono i portali che più di recente sono stati segnalati dall’Ivass perché non riconducibili a intermediari regolarmente registrati in Italia: www.assisolution.net; www.assitempo.net; www.marottaonline.com; www.easyassicura.net; www.assicurazionidirectonline.it.

Cosa fare quindi? L’IVASS consiglia sempre di verificare, prima della sottoscrizione di una polizza rc-auto, che la polizza si riferisca ad un’impresa autorizzata allo svolgimento dell’attività in tale ramo, tramite la consultazione sul proprio sito dell’Albo delle imprese italiane e degli Elenchi delle imprese estere ammesse ad operare in Italia (elenchi generali ed elenco specifico per la r. c. auto); nonché degli elenchi degli avvisi relativi alle imprese non autorizzate e dei casi di contraffazione.

In ogni caso, segnala l’istituto, i siti web degli intermediari che esercitano tramite internet devono sempre indicare: i dati dell’intermediario, l’indirizzo della sede, i recapiti telefonici (compresi numero di fax e mail); il numero e la data di iscrizione al Registro unico degli intermediari assicurativi e l’indicazione che l’intermediario è soggetto al controllo dell’Ivass.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ivass recepisce le indicazioni di Esrb e Eiopa, il pagamento dei dividendi valutato caso per caso

Polizze, faro dell’Ivass sui costi da capogiro

Assicurazioni false, interviene l’Ivass

NEWSLETTER
Iscriviti
X