Le multe ora arriveranno per mail

A
A
A
di Redazione 13 Settembre 2017 | 08:15

Il domicilio digitale obbligatorio sarà attivo dal 2019 e promette di semplificare la consegna di multe, atti e cartelle esattoriali. Le nuove norme prevedono infatti la creazione del domicilio digitale al quale giungeranno tutte le notifiche e le comunicazioni della Pubblica amministrazione, comprese le multe.

Da tempo le imprese (e anche i singoli professionisti), hanno un indirizzo digitale (Ini-pec e Indicepa), ora anche i cittadini che vorranno potranno attivarla per ricevere qualsiasi tipo di documento e di notifica, dalle raccomandate alle multe. La raccolta dei domicili digitali avverrà attraverso tre canali: portale web dedicato, che permette la comunicazione del domicilio tramite autenticazione via Spid o Cns, trasferimento nel registro della Pec presente su Ini-Pec e dichiarazione del domicilio nell’ ambito di sezioni dedicate dei singoli portali di servizio dedicati al cittadino (autenticazione federata via Spid o Cns).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Covid-19: tutto sulle multe a chi esce senza motivi validi

Svizzera, multati Cartelli nel commercio di valute

Multa strisce blu? Se il parchimetro non prende il bancomat è nulla

NEWSLETTER
Iscriviti
X