Come avere un prestito da 100.000 euro con un click

A
A
A
di Redazione 28 Settembre 2017 | 11:56

Le soluzioni online sono spesso le più veloci e le più efficienti, anche per richiedere un prestito. Diverse banche e finanziarie oggi offrono gratuitamente un servizio di firma digitale per completare l’iter al 100% online.

Facile.it ricorda che tra i prestiti BNL ad esempio troviamo In Novo 1click, un finanziamento rapido che è possibile richiedere e ottenere interamente on line, ricevendo e inviando la documentazione in formato digitale. In breve tempo dopo l’approvazione sarà possibile firmare il contratto, sempre a distanza tramite firma digitale, e ottenere l’importo in conto corrente per utilizzarlo liberamente. Il rimborso avviene poi per addebito in conto. Particolarità del prestito BNL In Novo 1click è l’importo massimo erogabile, 100.000 euro, particolarmente elevato e adatto a progetti importanti. L’utilizzo dei servizi a distanza taglia i costi a partire dalle spese di istruttoria, azzerate.

Al prestito In Novo 1click si applica un tasso fisso, che rende facile al momento del preventivo calcolare con precisione e sicurezza quale sarà la rata che ogni mese sarà addebitata in conto, e quanto verrà a costare il prestito a fine piano. In caso di momentanea difficoltà, e dopo sei mesi di rimborso regolare, il finanziamento prevede due opzioni gratuite che consentono al cliente di modificare l’importo della rata o rinviare il pagamento di una mensilità. Entrambe possono essere attivate, alternativamente e mai in contemporanea, direttamente on line e autonomamente dall’area personale del sito, oppure via SMS o chiamando il servizio dedicato. È consentito sfruttare l’opzione cambio rata ogni mese, aumentando o diminuendo l’importo dovuto nei limiti fissati da contratto e l’opzione salto rata fino a tre volte sulla durata del contratto, a intervalli di tempo prestabiliti. La durata del contratto varierà di conseguenza.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Come cambia il mercato immobiliare coi Millennial

NEWSLETTER
Iscriviti
X